PDA

Visualizza la versione completa : ozonizzatore



gibber
12-11-07, 11: 48
Salve a tutti....vorrei chiedere se la presenza di un ozonizzatore nell'allevamento può danneggiare o rovinare medicinali, vitamine, amminoacidi conservati in un armadietto posto all'interno dell'allevamento stesso.
chiedo questo perchè ho trovato un barattolo di fermentos plus in polvere completamente solidificato e secco...ovviamente era stato comprato di recente...e solo in coincidenza dell'acquisto dell'ozonizzatore e del suo utilizzo per circa un mese ho notato il deterioramento del prodotto...è una coincidenza oppure no? e se non è una coincidenza l'ozonizzatore potrebbe rovinare altri prodotti ad esempio l'enterogermina? grazie mille

Rosario Balsamo
12-11-07, 15: 32
Ciao Gibber.....
hai visto se il barattolo di cui parli era aperto o il prodotto avrebbe potuto prendere aria da qualche parte???????

gibber
12-11-07, 16: 48
ciao Rosario...grazie per avermi risposto....il barattolo era perfettamente integro...la data di scadenza addirittura 2009...è l'unico prodotto che si è rovinato...a colpo d'occhio... nello stesso periodo in cui ho iniziato ad usare l'ozonizzatore...ecco perchè mi è venuto il sospetto che potesse essere la causa di questo deterioramento..non vorrei che rovinasse anche altri prodotti...in maniera magari meno visibile...Milo

Dario_CH
12-11-07, 17: 09
Almeno di quanto ne so' ,l ho ozzonizzatore e assolutamente da evitare,sia per la salute degli uccelli ,e di noi allevatori stessi.E consigliato uno ionizzatore, che trasforma gli ioni positivi in ioni negativi .saluti .

gibber
12-11-07, 17: 33
ciao Dario...assolutamente da evitare???? perchè dici che l'ozonizzatore è nocivo sia per la salute degli uccelli che per quella di noi allevatori?..sto andando in confusione...molti dicono di usare l'ozonizzatore...altri lo ionizzatore...altri ancora il deumidificatore......chi devo ascoltare???aiutatemi...

Jalapeno
12-11-07, 17: 46
Se non sbaglio lo ozonizzatore e lo ionizzatore sono la stessa cosa, dovrebbe essere un macchinario che produce ioni negativi e O3, può essere usato come medicamento in ospedale o per purificare l'aria in ambito domestico, non c'è qualche esperto che possa chiarire la differenza fra ozonizzatore e ionizzatore?

gloster
12-11-07, 20: 08
Non sono un esperto, ma per quanto ne so’ vi e’ una grande differenza, infatti mentre lo ionizzatore produce solo ioni a carica negativa purificando l’ aria, l’ ozonizzatore produce o3, e mi sembre che se l’ ambiente e’ piccolo, l’ effetto e’ controproducente.. perche' favorisce l’ irrancidimento dei grassi. Speriamo che un esperto possa confermare o smentire…

Per quanto riguarda il prodotto da te specificato, anche io ho lo stesso problema, non ho ne lo ionizzatore ne l’ ozonizzatore.. con un cucchiaino lo rendo a polvere e lo mischio al pastone… Penso che il prodotto assorba molto l’ umidita’ dell’ ambiente. Se vai a Reggio troverai lo stend e puoi chiedere stesso a loro.
Ciao

gibber
12-11-07, 21: 54
si a reggio emilia andrò sicuramente...intanto grazie...

Claudio Bosich
12-11-07, 22: 08
Per quello che ho letto uno Ionizzatore è sicuramente meglio di un Ozonizzatore.


Per quanto riguarda il fermentos plus ho avuto lo stesso problema. E l'ho avuto anche con altri prodotti simili. Il fatto è abbastanza normale perchè per come è strutturato assorbe molta umidità.

Daniele Zoli
12-11-07, 22: 41
Con i vostri post mi avete acceso la lampadina.... sono andato su google ed ho digitato "ozono gas tossico" , mamma mia!!
Domani tiro giu' l'ozonizzatore e lo deposito nello spazzatura!
Oltre ad essere un gas particolarmente ossidante, se respirato in quantita' eccessiva puo' produrre un sacco di danni ed e' anche tossico!
Grazie 1000

Dario_CH
12-11-07, 23: 32
Esatto daniele e nocivo alla salute.figurati che qui in svizzera per anestesizzare i maiali al macello ,usano come un caroselo che gira a 360 gradi .Questa ruota gira in continuazzione , alla parte di sopra entrano i maiali ,nel momento che questa grande ruota si trova sotto a 180 gradi viene immesso una quantita superiore di ozoto di quella che abbiamo in natura ,e subito loro cadono storditi e nel momento che risalgono scaricano i storditi e rientrano gli altri.Scusate l esempio ma e un dato di fatto.Caro Gibber appena avro'un po di tempo ,inseriro' un articolo di un libbro di ornitologia per esserti piu chiaro.Salutoni a tutti

Jalapeno
13-11-07, 00: 32
Invece di buttarlo potresti darlo a me? ;;-
Libero di usarlo o meno ma se fosse cosi pericoloso non lo venderebbero cosi facilmente, viene usato in campo medico, in campo cosmetico e anche in acquariofilia, l'aria fresca che c'è in montagna oppure dopo un temporale è dovuta alla presenza di ozono, entro certe concentrazioni è innocuo e può essere tranquillamente usato a nostro favore.

p.bernardi
13-11-07, 12: 22
L'ozono è un gas VELENOSO.
In piccole quantità viene utilizzato per esempio in acquariofilia per alimentare la capacità ossidante dei sistemi filtro, non deve però circolare in vasca, il suo utilizzo è consigliato nei sistemi in cui è accoppiato con sistemi di misurazione che tengano sotto controllo i valori. Ovvero l'acqua che esce dal filtro e torna nell'acquario viene costantemente monitorata per evitare appunto che il gas disciolto finisca in vasca.

Anche il cloro è velenoso, ciò non toglie che ce ne sia anche nella nostra acqua potabile al fine di debatterizzarla.
Il problema è che noi non siamo in grado di distribuirne la giusta quantità nella quale può risultare un utile disinfettante. Se ci si tiene troppo bassi non sarà dannose ma nemmeno utile, se si esagera si avvelenano gli animali e noi stessi.

A presto

Daniele Zoli
13-11-07, 13: 24
Credo che Paolo abbia centrato il problema! Come per tante cose e' una questione di quantita'!
Pero' siccome non ho il patentino per maneggiare i gas velenosi ho deciso che regalero' l'ozonizzatore a Jalapeno.
Se sarai a Reggio te consegnero' li', magari davanti al banchetto della FRANAR cosi' potrai comprarti una lampadina che e' fulminata.

gibber
13-11-07, 13: 44
quindi abbiamo appurato che il fermentos plus si è rovinato per altre ragioni....resta però il problema ozonizzatore...da tutto ciò che state scrivendo sto seriamente pensando di buttarlo via....a questo punto penso sia più nocivo che altro.....meglio utilizzare uno ionizzatore ...magari accompagnato da un deumidificatore?......

gibber
13-11-07, 13: 49
grazie Dario! lo leggerò attentamente!

Jalapeno
13-11-07, 13: 58
A prescindere da tutto non capisco tutta sta paura a ben guardare sono tantissime le cose di uso quotidiano che fanno male, che posso dire grazie per il regalo ;;-

Tommaso
13-11-07, 14: 03
Ma l'aria fresca no?
-^--=-^--=-^--=

Daniele Zoli
13-11-07, 18: 18
A parte gli scherzi.
Sono convinto che ad usarlo correttamente, vale a dire equilibrando l'ozonizzatore con la cubatura dell'ambiente ed il tempo di funzionamento sia uno strumeno sicuramente efficace e valido.
Per fare cio' ci vuole anche un temporizzatore che attivi periodicamente l'ozonizzatore in base alla programmazione impostata.
Ho detto che preferisco disfarmene perche' non avendo il temporizzatore l'ho sempre attivato manualmente e tante volte me lo sono dimenticato acceso.
Ignorando il fatto che e' un gas tossico (naturalmente ad alte concentrazioni) non mi sono mai preoccupato piu' di tanto dell'eccessiva erogazione nell'allevamento.........
Con cio' non intendo assolutamente sconsigliarne l'uso, va solo usato bene!

Tommaso
13-11-07, 18: 35
Ma scusate tanto, mi spiegate quale sia l'utilità di questo strumento?
Le molecole di ozono non servono di per sè a produrre un ottimale stato di salute e poi la rarefazione dell'aria che si ha in alta quota e che questo strumento dovrebbe riprodurre, richiederebbe la chiusura di porte e finestre a mò di ospedale per mantenere all'interno del locale una condizione di ozonizzazione dell'aria.
Ma se pensiamo di sanificare l'ambiente o l'aria con questo strumento ci sbagliamo di grosso.
Le molecole di ozono non hanno nulla a che fare con i batteri e questi possono benissimo proliferare in un'aria ozonizzata, anzi è probabile che si avvalgano dell'ozono per proliferare!
Io opterei per areare i locali e per mantenere una pulizia molto attenta delle griglie, poichè la proliferazione batteria avviene a contatto con materiale biologico.
L'infezione, se c'è parte dagli alimenti e da soggetti già infetti, prolifera attraverso le feci, dalle feci va ai semi al pastone, dal pastone all'uccello.
Cosa centra l'ozono con tutto questo?
Poi magari mi sbaglio, non so, chiedo lumi da un biologo o da un veterinario.
Saluti.

Jalapeno
13-11-07, 20: 38
L'ozono è letale per batteri, virus e miceti perchè detto in parole povere la molecola O3 attacca e disgrega la membrana cellulare uccidendo l'agente patogeno, questa caratteristica torna utile ad esempio per sanificare acqua biologicamente infetta rendendola potabile.

gibber
14-11-07, 17: 11
quindi insomma possiamo dire che l'ozonizzatore può esserer usato...come dire....con parsimonia....e per un tempo proporzionato alla grandezza dell'ambiente...

vincenzino
04-12-07, 18: 51
io ho l'ozonizzatore ed e' regolato da un dispositivo che lo attiva 1 minuto ogni 10 minuti ed e' 2 hanni che lo uso in cantina e fino ad ora non ho avuto nessun problema .

p.bernardi
04-12-07, 20: 50
Magari quando hai iniziato avevi tutti i capelli :-)

A presto

vincenzino
04-12-07, 22: 29
questo e' anche vero!pero' e' un buon motivo per non andare piu' dal barbiere!

p.bernardi
05-12-07, 00: 40
Mi sono permesso perchè ormai anch'io mi sono rassegnato alla "macchinetta" :-))

Fuori dalla scherzo, nessuno pensa che un ozonizzatore possa far danno visibile e immediato, tanto più ad un organismo vivente di qualche decina di chili. Però ad organismi di pochi grammi, esposti per anni ... chissà.

E poi sono difficilmente misurabile anche i risultati positivi .....

Insomma un oggetto di cui non riesco a misurare nè i risultati positivi, nè i negativi che oggetto è? :-)

A presto

Tommaso
05-12-07, 13: 53
Insomma un oggetto di cui non riesco a misurare nè i risultati positivi, nè i negativi che oggetto è? :-)


Questa mi sembra un'interessante osservazione!!!
Il problema della misurabilità tecnica è di fondamentale importanza e se visto dal punto di vista statitistico, vi deve essere uno scostamento misurabile come cambiamento significativo rispetto alla situazione di parteza e ciò che si è ottenuto e tale cambiamento deve essere dimostrabile e ripetibile.
In poche parole deve essere dimostrato che "l'ozonizzatore fa bene", altrimenti rimane solo una teoria che seppur vera, rimane sempre una teoria che inoltre, per essere "vera", deve poter essere anche falsificata, altrimenti è vera e falsa allo stesso momento, ossia è indimostrabile, quindi rimane solo una convinzione, un assioma, un dogma.

Jalapeno
05-12-07, 15: 00
E' un fatto scientifico che l'ozono sia un antibiotico, usato nel modo giusto non può certo essere controproducente, certo che si possono misurare i risultati...

p.bernardi
05-12-07, 21: 06
Certo,
ma non è misurabile da noi, nei nostri allevamenti, ne è ragionevole osservare i miglioramenti seppure in modo empirico, anche perchè di solito, chi si preoccupa di acquistare ed utilizzare questi apparecchi, già si cura a sufficienza dei propri allevamenti.

Riporto il seguente link: http://www.medica-srl.com/metodicaozono.htm dove c'è un ottimo articolo sull'ozono e sulle sue proprietà positive e negative.

A presto

Tommaso
05-12-07, 21: 28
scusate, mi permetto di suggerire il diffusore di propoli, svolge la stessa azione antibatterica e non è tossico, anzi "fa bene"!!!
[))(*[))(*[))(*[))(*[))(*[))(*


ecco il link: http://www.medicosanitari.com/diffusore-propoli-propolair-p-247.html?manufacturers_id=34&osCsid=9855109a861d556547ee368155b14792