Benvenuti sul forum dell'Associazione Ornitologica Europea - Buona navigazione a tutti gli utenti.
+ Rispondi
Pagina 1 di 2
1 2 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 17

Discussione: fringuello tunisino

  1. #1
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di gannlu


    Registrato dal
    05-11-10
    residenza
    calcinelli
    Messaggi
    60

    fringuello tunisino

    qualcuno sa se questa specie necessita di cites o di anellino inamovibile? grazie a tutti

  2. #2
    Silver Magister Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di pierre


    Registrato dal
    03-11-09
    residenza
    loano(sv)
    Messaggi
    4,899

    cites sicuramente no,l'anellino è sempre meglio metterlo x garantire le provenienza del soggetto

  3. #3
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di gannlu


    Registrato dal
    05-11-10
    residenza
    calcinelli
    Messaggi
    60

    grazie x la risposta, siccome conosco un commerciante che li ha senza anello, secondo te è un reato acquistarli oppure no?

  4. #4
    Silver Magister Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di roberto ghidini

    L'avatar di roberto ghidini
    Registrato dal
    12-07-07
    residenza
    Val d Enza -RE-
    Messaggi
    4,872

    Dovresti sentire in provincia,ma se il nome scientifico della sottospecie "Fringilla coelebs" è uguale a quello autoctono,va inserito nel Registro Fauna Autoctona,con tutto quello che ne consegue.
    Per esempio: Fringilla coelebs coelebs, Fringilla coelebs africana,Fringilla coelebs balearica, Fringilla coelebs gengleri, Fringilla coelebs canariensis,Fringilla coelebs alexandrovi ,Fringilla coelebs maderensis,Fringilla coelebs ombriosa,Fringilla coelebs moreletti ,Fringilla coelebs palmae ,Fringilla coelebs sarda ,Fringilla coelebs schiebeli ,Fringilla coelebs solomkoi ,Fringilla coelebs spodiogenys ,Fringilla coelebs syriaca ,Fringilla coelebs transcaspica ,e Fringilla coelebs tyrrhenica ,vanno inserite nel registro,invece Fringilla teydea teydea ,e Fringilla teydea polatzeki nò
    Praticamente è la stessa cosa che succede con i cardellini
    Per ora gli unici due fringillidi in CITES sono: il lucherino di yarrel,e il cardinalino del venezuela non anellato (ritenuto dalla Commissione Europea di cattura)

  5. #5
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di robertopicone

    L'avatar di robertopicone
    Registrato dal
    08-02-10
    residenza
    Pantelleria
    Messaggi
    91

    Quote Originariamente inviata da roberto ghidini Visualizza il messaggio
    ma se il nome scientifico della sottospecie "Fringilla coelebs" è uguale a quello autoctono,va inserito nel Registro Fauna Autoctona,con tutto quello che ne consegue.
    Per esempio: Fringilla coelebs coelebs, Fringilla coelebs africana,Fringilla coelebs balearica, Fringilla coelebs gengleri, Fringilla coelebs canariensis,Fringilla coelebs alexandrovi ,Fringilla coelebs maderensis,Fringilla coelebs ombriosa,Fringilla coelebs moreletti ,Fringilla coelebs palmae ,Fringilla coelebs sarda ,Fringilla coelebs schiebeli ,Fringilla coelebs solomkoi ,Fringilla coelebs spodiogenys ,Fringilla coelebs syriaca ,Fringilla coelebs transcaspica ,e Fringilla coelebs tyrrhenica ,vanno inserite nel registro,invece Fringilla teydea teydea ,e Fringilla teydea polatzeki nò
    Praticamente è la stessa cosa che succede con i cardellini
    Ciao Roberto,
    scusa, ma sta cosa dove l'hai letta?

    Secondo il tuo ragionamento un cardellino dell'himalaya a calotta grigia andrebbe anellato e inserito nel registro di allevamento solo perché ha lo stesso nome scientifico binominale (Carduelis carduelis), di uno tschusii siciliano?



    Per sapere a quali leggi o regolamenti bisogna attenersi io seguo una semplice regola, gli elementi essenziali sono 2, la specie (meglio la sottospecie), dell'uccello e la residenza dell'allevatore/allevamento.

    Nel caso specifico abbiamo ill fringuello tunisino e Gannlu (credo Calcinelli, prov. Pesaro Urbino, Marche).

    Il fringuello tunisino non é inserito negli elenchi CITES, scartiamo quindi la 150/92 e tutto quello che ne consegue.

    Non rientra altresì nell'oggetto della tutela della legge 157/92- art.2 comma 1 e art. 2 comma 1/c.

    Arriviamo alle Marche, legge regionale n.7/95 art.23 "Allevamenti", al comma 4 rimanda al regolamento di attuazione degli allevamenti.

    Finalmente alla meta, Regolamento Regione Marche n.42 del 12 gennaio 1996.
    Art.4 comma 1 - "Le specie allevabili a scopo ornamentale e amatoriale sono quelle appartenenti alla fauna selvatica, anche non italiana."
    Art.4 comma 3 - "E' vietata la vendita dei soggetti allevati di cui al comma 1."
    Art.4 comma 4 - "L'allevatore di fringillidi europei e di altri volatili non appartenenti alle specie cacciabili deve osservare le
    seguenti prescrizioni: registro, anello ecc. ecc. ecc.

    Ricapitolando:

    Il fringuello tunisino, non é in CITES, non vivendo stabilmente o temporaneamente sul territorio Nazionale e non essendo inserito in norme internazionali come in pericolo di estinzione, non rientra nemmeno nella legislazione Nazionale 157/92, con il regolamento sugli allevamenti la regione Marche autorizza l'allevamento di fauna selvatica non italiana e costringe a determinati obblighi solo i fringillidi europei.......secondo me, nella regione Marche il fringuello tunisino é allevabile senza anello.

    P.S.......e fino a 20 soggetti detenuti non c'é bisogno nemmeno di richiedere l'autorizzazione, come da art.6 comma 4 del regolamento citato.
    FAMMI ANELLARE TUTTO MA RENDIMI LA VITA PIU' SEMPLICE

    RAE - FEO 232 ***In medio stat virtus *** RNA - FOI 76HD

  6. #6
    Senior member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Federico

    L'avatar di Federico
    Registrato dal
    08-04-08
    residenza
    Livorno
    Messaggi
    461

    Quote Originariamente inviata da roberto ghidini Visualizza il messaggio
    Dovresti sentire in provincia,ma se il nome scientifico della sottospecie "Fringilla coelebs" è uguale a quello autoctono,va inserito nel Registro Fauna Autoctona,con tutto quello che ne consegue.
    Per esempio: Fringilla coelebs coelebs, Fringilla coelebs africana,Fringilla coelebs balearica, Fringilla coelebs gengleri, Fringilla coelebs canariensis,Fringilla coelebs alexandrovi ,Fringilla coelebs maderensis,Fringilla coelebs ombriosa,Fringilla coelebs moreletti ,Fringilla coelebs palmae ,Fringilla coelebs sarda ,Fringilla coelebs schiebeli ,Fringilla coelebs solomkoi ,Fringilla coelebs spodiogenys ,Fringilla coelebs syriaca ,Fringilla coelebs transcaspica ,e Fringilla coelebs tyrrhenica ,vanno inserite nel registro,invece Fringilla teydea teydea ,e Fringilla teydea polatzeki nò
    Praticamente è la stessa cosa che succede con i cardellini
    Per ora gli unici due fringillidi in CITES sono: il lucherino di yarrel,e il cardinalino del venezuela non anellato (ritenuto dalla Commissione Europea di cattura)
    Anche da me funziona così... Qui in Toscana, e non so se anche in altre Regioni, pensa che il trombettiere comune va assoggettato alla fauna autoctona e invece gli esemplari che la raggiungono naturalmente sono stati pochissimi nell'arco di molti anni a quanto risulta dalla letteratura...
    Il vero problema, secondo me, sta nel fatto che con sta devoluzione delle competenze ogni parrocchia si fa le sue leggi e non esiste una norma regionale uguale all'altra.

  7. #7
    Silver Magister Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di roberto ghidini

    L'avatar di roberto ghidini
    Registrato dal
    12-07-07
    residenza
    Val d Enza -RE-
    Messaggi
    4,872

    Come ho detto,ogni provincia o ogni regione può avere dei diversi regolamenti,per questo è sempre meglio contattarli.
    Secondo il ragionamento di Robertopicone, nelle Marche può essere allevato il cardellino siberiano (major) senza registrarlo,sarà, ma a me non risulta.

  8. #8
    Divulgatore del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Cardellino62CC

    L'avatar di Cardellino62CC
    Registrato dal
    11-07-07
    residenza
    Casapesenna (CE)
    Messaggi
    277

    Quote Originariamente inviata da roberto ghidini Visualizza il messaggio
    Come ho detto,ogni provincia o ogni regione può avere dei diversi regolamenti,per questo è sempre meglio contattarli.
    Secondo il ragionamento di Robertopicone, nelle Marche può essere allevato il cardellino siberiano (major) senza registrarlo,sarà, ma a me non risulta.
    Nella provincia di Caserta il cardellino siberiano ( carduelis carduelis major), può essere allevato senza dichiararlo alla provincia, infatti i major molti allevatori non li denunciano.

  9. #9
    Royal master Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di di vito francesco

    L'avatar di di vito francesco
    Registrato dal
    03-09-09
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,173

    Nel Lazio non denunciamo niente !!! A parte gli scherzi , in regione ci hanno detto che non possiamo allevare ed anellare neanche uccelli non stanziali in Italia , ad esempio neanche il cardellino major o dell' himalaya è allevabile ed una delle motivazioni che ci hanno dato è che non ci sono organi competenti a riconoscere le varie sottospeci, non sono neanche in grado di stabilire se un uccello è mutato oppure no !

  10. #10
    Senior member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di charles_forever


    Registrato dal
    05-02-10
    residenza
    medesano
    Messaggi
    350

    Dite loro che se non sono in grado di fare quello che loro stessi hanno regolamentato, non sono nemmeno degni di essere pagati per quello che non fanno. Schiene rubate all'agricoltura che vanno mandate nei campi, così almeno osservano i Fringuelli ed i Cardelli, e imparano qualcosa di quello che non sanno...

    Charles.

+ Rispondi
Pagina 1 di 2
1 2 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi