Benvenuti sul forum dell'Associazione Ornitologica Europea - Buona navigazione a tutti gli utenti.
+ Rispondi
Pagina 2 di 3
primaprima 1 2 3 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 11 a 20 su 21

Discussione: Raramente càpitano

  1. #11
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Pantaleo Rodà

    L'avatar di Pantaleo Rodà
    Registrato dal
    31-08-09
    residenza
    Pieve Vergonte (VB)
    Messaggi
    6,873

    Eccomi. Gli autori del libro in questione sono Francesco Caterini e Luigi M. Ugolini, casa editrice Vallecchi. In più aggiungo le foto delle tre specie descritte in questa discussione, molto affascinanti sotto parecchi punti di vista:

    Sirratte

    Syrrhaptes paradoxus M.jpg

    Grandule

    Pterocles alchata coppia.jpg

    Ganga

    Pterocles orientalis.jpg
    Leo



    Uccello in gabbia, o canta per amore, o canta per rabbia...

  2. #12
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Alamanno Capecchi

    L'avatar di Alamanno Capecchi
    Registrato dal
    21-10-07
    residenza
    Pontedera PI
    Messaggi
    576

    Perfetto!!! Meriti, alla tua pagina del forum aoe, un “bannerino” con su scritto “Ornitologo dilettante” (Poi magari scopro che sei un ornitologo professionista!)
    Alamanno Capecchi


  3. #13
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Pantaleo Rodà

    L'avatar di Pantaleo Rodà
    Registrato dal
    31-08-09
    residenza
    Pieve Vergonte (VB)
    Messaggi
    6,873

    Hahaha, grazie mille Alamanno! Ma quale ornitologo, sono un semplice operaio
    Leo



    Uccello in gabbia, o canta per amore, o canta per rabbia...

  4. #14
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Alamanno Capecchi

    L'avatar di Alamanno Capecchi
    Registrato dal
    21-10-07
    residenza
    Pontedera PI
    Messaggi
    576

    Quote Originariamente inviata da Pantaleo Rodà Visualizza il messaggio
    Hahaha, grazie mille Alamanno! Ma quale ornitologo, sono un semplice operaio
    Un operaio, quasi un ornitologo professionista!!!

    Alamanno Capecchi


  5. #15
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Alamanno Capecchi

    L'avatar di Alamanno Capecchi
    Registrato dal
    21-10-07
    residenza
    Pontedera PI
    Messaggi
    576

    Due parole sugli autori.


    Francesco Caterini (Pisa, 1895 - Pisa, 1980)
    Laureato in Scienze Naturali a Pisa, fu prima assistente in Geologia e poi ebbe l'incarico di Paleontologia. Dal 1932 insegnò Scienze Naturali all'Istituto Magistrale di Pisa. Appassionato ornitologo, pubblicò con Luigi Ugolini Il libro degli Uccelli italiani. Si specializzò nell'osservazione degli uccelli della Toscana e, in particolare, del Pisano. Fondò nel 1933 l'Osservatorio Ornitologico di Pisa che diresse fino alla morte
    Fu Socio della SISN dal 1928 al 1934.
    RIO (1980) - 50, 4, 221.

    i
    Luigi Ugolini (Firenze il 25 giugno 1891.- Firenze 26 giugno 1980)
    Laureto in giurisprudenza, scrittore, poeta pittore e ornitologo, si dedicò anche alla stesura di opere sulla classificazione degli uccelli e tecniche di caccia.
    Alamanno Capecchi


  6. #16
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Alamanno Capecchi

    L'avatar di Alamanno Capecchi
    Registrato dal
    21-10-07
    residenza
    Pontedera PI
    Messaggi
    576

    A proposito della Grandule e della Ganga, così le descrive un noto ornitologo del passato nel suo libro sugli uccelli della Sicilia.

    ORDINE TERZO.

    GALLINAE.
    Caratteri dell' ordine. Becco corto (macella superiore rivolta in basso; tarsi lunghi; diti tre avanti riuniti alla base da una membrana, ed uno indietro; qualche volta tre soli diti davanti.

    GENERE XXXX.

    PTEROCLES Temminch.

    Caratteri generici. Becco corto, compresso, convesso al di sopra, con la punta della mascella superiore rivolta in basso ; narici semi-chiuse da una membrana; piedi pennuti ; tre dita avanti , uno piccolissimo indietro.
    Questi uccelli son migratorii ; vivono ne' paesi caldi , e sulle spiagge arenose; vanno a branchi numerosi; si cibano d' insetti, semi ed erbe.



    PTEROCLES SETARIUS, Tem.
    GANGA. CATA, Tem —
    La GRANDULE, Savi —
    Pirnici PETTU RUSSU, Sicilia.

    Becco corneo; parti superiori giallastre, sparse di macchie nere ; gola di questo colore ; 'petto castagno-scuro con una striscia nera che lo traversa; addome bianco; le quattro penne medie della coda sono strette assottigliate , e più lunghe delle altre ; piedi grigi . La femina ha la gola bianca con collare nero.
    Secondo il Temminck questa specie è comune in Sicilia; io però non l'ho trovato sino a questo momento forse abiterà le spiagge arenose delle parti meridionali dell' isola da me non visitate.
    Lunghezza totale once 14, linee 4.



    PTEROCLES ARENARIUS , Tem.
    GANGA. UNIBANDE , Tem..
    GANGA , Savi
    PIRNICI pettu cinnirusu, Sicilia.

    Becco scuro; testa cenerina; una macchia nera triangolare sulla gola; parti superiori giallastre macchiate di fosco; collo e petto dello stesso colore della testa; una striscia nera cinge il petto, e di tal colore sono I' addome ed i fianchi; piedi scuri. La femina ha la gola giallastra, e la testa picchettata di nero.
    È' ancora il Ternminck che dice trovarsi questa specie in Sicilia; a me è sconosciuta come la precedente. Lunghezza totale once 15
    -----------------------------------------------------------------------------------


    Dallo stesso libro ho estratto la seguente descrizione.

    “Becco corneo con I' estremità della mascella superiore , e metà della inferiore giallo-livida; iride nocciola; penne della testa nere con due strisce, una lionato-accesa , e l' altra ceciata; fasce bianco-sudicie han principio sulla fronte , e traversano la testa; penne del dorso, schiena, groppone, coda e scapolari nere marginate di ceciato , e con delle strie a zic-zac lionato-accese , e bianche ; remiganti cenerino-scure con stretto margine ceciato ; cuopritrici delle ali ceciate , e con una macchia fulva nel mezzo , la quale è circondata di nero ; gola candida; sotto il becco e su' lati del collo delle macchiette nere; parte media del gozzo e del petto di un bel lionato acceso; penne de' lati del collo e del petto ceciate con una macchia rotonda nel mezzo e nera ; fianchi ceciati con delle penne macchiate come il dorso ; addome ceciato ; sotto¬coda fulva, piedi giallicci.
    Vive questo grazioso uccello nelle parti meridionali della Sicilia ; e sebbene il Temminck suppone che sia migratore pure io stento a crederlo, poiché, avendo fatto tutte le possibili ricerche ed in molti paesi orientali ed occidentali , non che settentrionali dell' isola , non mi è riuscito poterne avere
    notizia alcuna, né da alcun cacciatore conosciuto vi era , e solamente, ed in tutte le stagioni ritrovasi nel mezzogiorno della Sicilia , e propriamente nelle spiagge arenose presso Terranova, ed in tutto quel littorale.
    La mancanza di studiosi di queste scienze in que' paesi mi ha privato di avere delle notizie esatte su' costumi di questo interessante uccello.

    Lunghezza totale once 7, linee 4.


    Domandine.

    Troppo difficile chiedere il nome italiano della specie qui descritta, e il nome dell’ ornitologo?

    Metto un aiutino: il libro fu pubblicato nel 1840.
    Alamanno Capecchi


  7. #17
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Alamanno Capecchi

    L'avatar di Alamanno Capecchi
    Registrato dal
    21-10-07
    residenza
    Pontedera PI
    Messaggi
    576

    Per facilitare la risposta alle due domande, in realtà non facili, aggiungo.

    Per chi possiede, ho ha la possibilità di consultare il libro di Luigi Benoit - Ornitologia siciliana – Ristampa anastatica dell’edizione di Messina del 1840 (1993, Librarie Siciliane S. Cristina Gela (Pa) “, va a pagina. 122 e risolve anche la prima domanda.

    Per chi non ha questa possibilità aggiungo alcuni dati che facilitano l’individuazione del nome italiano della specie descritta.

    “Specie politipica …è un piccolo uccello simile …, il cui areale di nidificazione comprende… E’ uccello principalmente sedentario che vive e nidifica in genere su terreni asciutti e sabbiosi nelle macchie aperte, in aree di bassa boscaglia e di bassa prateria e nei terreni agricoli lasciati a riposo. Si nutre di … ed è particolarmente ghiotto di formiche. Il suo nido consiste in uno scavo poco profondo nel terreno, foderato e ricoperto d’erba, dove la femmina depone 4-5 uova, lasciando al maschio l’incubazione e la cura dei pulcini”.
    Alamanno Capecchi


  8. #18
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Pantaleo Rodà

    L'avatar di Pantaleo Rodà
    Registrato dal
    31-08-09
    residenza
    Pieve Vergonte (VB)
    Messaggi
    6,873

    Quote Originariamente inviata da Alamanno Capecchi Visualizza il messaggio
    Un operaio, quasi un ornitologo professionista!!!

    Lo aggiungerò al mio curriculum!
    Per quanto riguarda l'uccello dell'ultimo quesito, credo proprio che si tratti della quaglia tridattila (Turnix sylvaticus), ed in questo caso testimonierebbe una sua passata nidificazione su territorio italiano...
    Leo



    Uccello in gabbia, o canta per amore, o canta per rabbia...

  9. #19
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Alamanno Capecchi

    L'avatar di Alamanno Capecchi
    Registrato dal
    21-10-07
    residenza
    Pontedera PI
    Messaggi
    576

    Quote Originariamente inviata da Pantaleo Rodà Visualizza il messaggio
    Lo aggiungerò al mio curriculum!
    Per quanto riguarda l'uccello dell'ultimo quesito, credo proprio che si tratti della quaglia tridattila (Turnix sylvaticus), ed in questo caso testimonierebbe una sua passata nidificazione su territorio italiano...

    Giusto! Giustissimo! Esatto! Esattissimo! Mi inchino! Meriti sempre più il “bannerino” che io ho auspicato.
    Alamanno Capecchi


  10. #20
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Pantaleo Rodà

    L'avatar di Pantaleo Rodà
    Registrato dal
    31-08-09
    residenza
    Pieve Vergonte (VB)
    Messaggi
    6,873

    Addirittura l'inchino... no!!! Grazie a te di queste domande invece, fa sempre piacere mettersi in gioco... Comunque per chi ci sta leggendo (spero che ci sia qualcun'altro, mi sembra di monopolizzare la discussione!) aggiungo sempre una foto dell'animale in questione:

    Turnix sylvaticus.jpg
    Leo



    Uccello in gabbia, o canta per amore, o canta per rabbia...

+ Rispondi
Pagina 2 di 3
primaprima 1 2 3 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi