Benvenuti sul forum dell’Associazione Ornitologica Europea – Buona navigazione a tutti gli utenti
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2

Discussione: IL DIAMANTE A FRONTE NERA - GdeB

  1. #1
    Silver master European Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di marco cotti

    L'avatar di marco cotti
    Registrato dal
    06-07-07
    residenza
    invorio (NO)
    Messaggi
    6,774

    IL DIAMANTE A FRONTE NERA - GdeB

    IL DIAMANTE A FRONTE NERA
    (Erythrura hyperythra)
    a cura di G. de Baseggio

    Francese: DIAMANT A QUEQUE VERTE - D. des bambous - D. chiorure.
    Inglese: GREEN-TAILED PARROT FINCH - Bamboo Parrot Finch - Bamboo Munia - Green Tailed Munia - Mountain Parrot Finch.
    SINONIMIA: Diamante coda verde - D. delle montagne.

    Distribuzione e habitat.
    La specie e relative sottospecie vivono in una vasta area di distribuzione: Isole Celebes, Filippine, Sumatra, Borneo, Giava e altre Isole della Sonda; alcuni esemplari si sono rinvenuti in altre isole dell'Arcipelago Pacifico. Una sottospecie (E. h. malayana) è anche continentale, vivendo nella Penisola di Malacca. Vivono sulle montagne, tra gli 800 e i 3.000 metri di altezza, di preferenza tra le fitte macchie di bambù.
    LUNGHEZZA: cm. 8,2-9,2.

    DESCRIZIONE DEL MASCHIO:
    becco nero. Occhio grande, color bruno scuro. Fronte nera. Vertice blu chiaro, più o meno esteso a seconda delle sottospecie. Redini, gote, mento, gola e le restanti parti inferiori di colore variabile tra il giallo brunastro all'ocra camoscio. Fianchi verdastri con riflessi azzurri. Coda nel complesso verde, ma con le due timoniere centrali superiori giallo-arancio o verde giallastro o verde a seconda della sottospecie. Groppone e sopraccoda verdi. Restanti parti del piumaggio, ali comprese, verdi. Tarso e zampe carnicino chiaro.

    DESCRIZIONE DELLA FEMMINA:
    fronte bruna. Colori d'insieme più pallidi e assenza del colore azzurro sui fianchi.
    GIOVANI: nell'insieme il colore del piumaggio è ancora più chiaro di quello delle femmine adulte. Manca il colore blu sul capo.
    VOCE: i maschi emettono dei suoni dolci e, comprese le femmine, anche dei brusii.
    Sottospecie e varietà.
    La specie è suddivisa in molte sottospecie, che si differenziano per sfumature del colore e, alcune, per piccole differenze di taglia. Ecco le sottospecie conosciute e la relativa distribuzione:

    1) E. h. obscura (800 m. di altitudine, nelle
    Isole Flores e Sumbawa della Sonda); 2) E. h. malayana (fronte blu chiara anziché nera, penisola di Malacca e Malesia occidentale); 3) E. h. ernstmayeri (Célèbes meridionali); 4) E. h. hyperythra (Giava occidentale); 5) E. h. intermedia (Piccole Isole della Sonda - Lombok); 6) E. h. microrhyncha (parti settentrionali e centrali delle Célèbes); 7) E. h. borneensis (Borneo); 8) E. h. brunneiventris (Filippine - Mindoro e parti settentrionali dell'Isola di Luzon).
    Come vive allo stato libero.
    E' una specie di alta montagna e popola spesso le fitte macchie di bambù, nelle quali costruisce un nido sferico (con fibre vegetali varie) e la femmina vi depone 4 uova in media, covate da entrambi i genitori. Incubazione di 1314 giorni. II nido è posto in luoghi particolarmente fitti di vegetazione. In libertà si nutrono preferibilmente di semi di bambù e sementi secche o lattiginose di piante selvatiche. I giovani vengono alimentati preferibilmente con verdure e semi verdi allo stato lattiginoso. All'età di 5-6 mesi i giovani assumono il piumaggio da adulto. Specie vivace e tenuta in considerazione dagli indigeni come Uccelli da gabbia e voliera.
    Come vive in cattività.
    Sono volatili molto vivaci e si possono, trattandoli con amore e attenzioni, pian piano abituare alla presenza umana. La prima importazione in Europa sembra sia quella avvenuta nel 1930; in quell'anno la sottospecie microrhyncha, proveniente dalle Célèbes, arrivò allo Zoo di Berlino; i soggetti sopravvissero per alcuni anni senza riprodursi. Dopo allora non si sono avute più notizie di ulteriori importazioni.
    Nel 1965 il *******tore con reti H. Bregulla inviò dalle Filippine al dott. Burkhard vari soggetti della sottospecie brunneiventris.
    I soggetti accettarono una miscela di semi di panico e scagliola, nonché panico in spighe; gradirono particolarmente le verdure, mentre disdegnarono i pastoncini, i cibi dolci e l'alimentazione insettivora. I soggetti di importazione si dimostrarono socievoli e bene adattabili alla cattività.
    E' bene fornire una miscela costituita dai seguenti semi in parti uguali: scagliola, panico e miglio e, a parte, un po' di niger. E' opportuno tentare di fare accettare semi di riso vestito e
    avena ammollati. Dovrebbero gradire anche i semi germinati di scagliola, miglio, panico, niger, avena, riso vestito. Tentare di abituarli alla alimentazione tramite pastoncini proteici e larve di tenebrione. Durante l'allevamento dei piccoli, fornire semi verdi allo stato lattiginoso (soprattutto di panico e miglio, nonché di graminacee spontanee), semi germinati e molta verdura; fettine di mela tra le sbarre.
    Complessi vitaminici e minerali, carbone vegetale, osso di seppia spezzettato, grit calcareo e siliceo, sabbia sterilizzata debbono essere offerti periodicamente come integratori. Sembra si siano riprodotti in voliere fittamente alberate e in grandi gabbie (schermate su tutti i lati, eccetto il frontale), fornite di portanidi in legno simili a quelli usati per il D. Quadricolore e il D. di Kittlitz. E' una specie che sopporta bene le basse temperature. Temono il forte caldo e la umidità eccessiva, da cui debbono essere protetti.



    Ibridazione.
    Non si hanno notizie se si sono ottenuti ibridi con altre specie.
    Giorgio de Baseggio
    Nota. - I nomi volgari della lingua inglese e francese indicano questa specie soprattutto con la denominazione Diamante coda verde. Noi abbiamo preferito quella di D. FRONTE NERA per i due seguenti motivi:
    a) E' l'unica specie del genere Erythrura che presenta la sola fronte nera (1);
    b) La denominazione « coda verde . è da ritenersi impropria, in quanto, tra la maggioranza delle sottospecie, la coda non è completamente verde, ma presenta le timoniere centrali giallo-arancio o giallo verdastre.
    (1) Fa eccezione il D. di KLEINSCHMIDT che presenta piume nere anche sulla fronte e sulle redini, zona perioculare e mento.




  2. #2
    Divulgatore del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Nicola94

    L'avatar di Nicola94
    Registrato dal
    20-09-12
    residenza
    Francavilla Fontana
    Messaggi
    275

    molto bello sembra un diamante pappagallo !!

+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi