Interessante editoriale dal titolo “” BirdGarden "" nell'apposita sezione Editoriali dell’A.O.E. a disposizione gratuita per tutti gli utenti
+ Rispondi
Pagina 4 di 7
primaprima 1 2 3 4 5 6 7 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 31 a 40 su 63

Discussione: Muta novelli di gould

  1. #31
    Classe A Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca ZZ.


    Registrato dal
    27-11-07
    residenza
    Limena (PD)
    Messaggi
    2,793

    Capisco Fabio!!! Grazie mille per i consigli che ora mi terrò ben in mente e me li copierò ovunque!! eh eh ehe !!!

    Per il limite numerico purtroppo con loro si deve sempre pensare ad un buon numero di coppie di passeri del giappone per eventuali cove che non vanno in purezza... il mio obbiettivo è quello di farli allevare in purezza quanto più possibile ma non è sempre così e la mia coppia me l'ha dimostrato quest'anno che non ne ha voluto sapere. Ma avendo gabbie limitate (allevando anche alcune coppie di pappagalli quali Taranta, Varius e Aymara) il mio pensiero è prefissato su un limite massimo di coppie di Gould e di passeri ma cerco di fare come te e pianificare meglio il tutto!! Ho già in mente di prendermi un castello a 4 gabbie per mettere 4 coppie di passeri così occupando meno spazio in casetta posso giostrarmi meglio nel TETRIS di gabbie in cassetta!!!

    TOGLIMI UNA CURIOSITA': nel mio caso che ho novelli con femmine TN e maschi TA e forse TR come potrei comportarmi? nel senso che tu consigli di non mescolare le Teste ma tenerle suddivise nell'ancestrale. le femmine TN non portano il colore della testa se non del petto visto che sono femmine PV/PB e sorelle PB!! come comportarsi in questo caso?!?!?
    Ho paura di non essermi spiegato nella domanda... eventualmente te la riformulo!!

    Grazie intanto!!
    Ultima modifica di Luca ZZ.; 15-05-14 a 08: 52
    "Abbia fede e troverà esauriente risposta a tutti i perchè, e tutte le prove saranno sopportabili, e il dolore si rivestirà di luce" P. Leopoldo

  2. #32
    Silver master European Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Fabio Musumeci

    L'avatar di Fabio Musumeci
    Registrato dal
    16-04-10
    residenza
    Siracusa
    Messaggi
    8,876

    Le femmine TN non portano il colore della "testa", ma creano figli maschi che lo porteranno qualunque sia il colore della loro testa, e a loro volta creeranno figlie TN, tienine conto.
    Inoltre, per fare i TA servono i....TA, perché TA x TN = TR.
    RNA - 442X - RAE - 0487



  3. #33
    Senior member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di smitaly

    L'avatar di smitaly
    Registrato dal
    13-11-11
    residenza
    Palermo
    Messaggi
    366

    Una precisazione a quanto detto da Fabio: le femmine TN di sicuro non possono portare la testa rossa (che domina sulle altre due), ma possono essere portatrici di testa arancio.
    In quest'ultima ipotesi ci sono due casistiche:
    - testa nera geneticamente arancio (quindi con becco arancio)
    - testa nera portatrice di arancio (con becco rosso, impossibile da distinguere).
    In questi casi, se accoppiate ad un maschio testa arancio, c'è la probabilità di prole con testa arancio.
    Comunque, visto che i tuoi sono consanguinei, dovendo attingere all'esterno, cercherei partner dello stesso colore di testa di quelli che vuoi tenere, e possibilmente con pregi che compensino i difetti dei tuoi, vale a dire, ad esempio, se i tuoi hanno la testa piccola, o piatta, dovresti accoppiarli con soggetti con testa grossa e tondeggiante; se hai soggetti con teste lipocromiche inquinate, dovresti accoppiarli con soggetti dalla maschera pulita, o viceversa, se hai maschi dal filetto nero troppo sottile o inesistente, dovresti accoppiarli con femmine dalla testa molto melanizzata.
    é il cosiddetto accoppiamento "in compensazione", che, alla lunga produce l'effetto di migliorare la qualità media (ai fini estetici) dei propri esemplari.
    Salvatore Maione

  4. #34
    Classe A Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca ZZ.


    Registrato dal
    27-11-07
    residenza
    Limena (PD)
    Messaggi
    2,793

    Grazie ragazzi per il compenso che mi state dando... sto rivalutando molte cose!!
    GRAZIE!!!!!!!!!
    "Abbia fede e troverà esauriente risposta a tutti i perchè, e tutte le prove saranno sopportabili, e il dolore si rivestirà di luce" P. Leopoldo

  5. #35
    Silver master European Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Fabio Musumeci

    L'avatar di Fabio Musumeci
    Registrato dal
    16-04-10
    residenza
    Siracusa
    Messaggi
    8,876

    Si Salvatore, mi sono espresso male....quel che volevo dire è che per ottenere delle buone percentuali di TA è meglio usare maschi e femmine TA, questo perché essendo la varietà recessiva è la meno diffusa.....d'altronde anche in natura sono quelli meno numerosi rispetto alle altre due varietà, delle quali i TN sono i più presenti.
    RNA - 442X - RAE - 0487



  6. #36
    Classe A Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca ZZ.


    Registrato dal
    27-11-07
    residenza
    Limena (PD)
    Messaggi
    2,793

    Grazie fabio!!
    "Abbia fede e troverà esauriente risposta a tutti i perchè, e tutte le prove saranno sopportabili, e il dolore si rivestirà di luce" P. Leopoldo

  7. #37
    Silver master European Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Fabio Musumeci

    L'avatar di Fabio Musumeci
    Registrato dal
    16-04-10
    residenza
    Siracusa
    Messaggi
    8,876

    L'appunto di Salvatore, sui TN, è molto importante, tienilo sempre in mente.
    A livello fenotipico i TN, sia i maschi che le femmine, possono avere la punta del becco arancione o rossa (ovviamente parliamo di linea verde, di cui fanno parte anche i "gialli").
    Quando il becco ha la punta arancione, vuol dire che geneticamente sono dei TA, cioè il lipocromo arancio non si esprime a causa del fattore TN, per cui presentano la maschera nera.
    Quando il becco è rosso, sono due le possibilità, o sono dei TR mascherati di nero, o sono dei TR/TA mascherati di nero, ma non sono distinguibili l'uni dagli altri, per cui quando dei TN con becco rosso generano dei TA è sempre un po' una sorpresa.
    La cosa particolare, a cui accennavo nell'altro intervento e che non tutti sanno, è che accoppiando maschio TA omozigite (cioè non portatore di TN) x femmina TN con becco rosso (non portatrice di TA) tutta la prole sarà TR....la varietà dominante. Ovviamente i maschi sarebbero tutti /TA/TN, e le femmine tutte /TA.
    Miracoli della genetica.
    RNA - 442X - RAE - 0487



  8. #38
    Sostenitore del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di pol

    L'avatar di pol
    Registrato dal
    21-03-13
    residenza
    marostica
    Messaggi
    224

    bella discussione! una domanda, mi pare di aver capito che tu Fabio non accoppi mai,o raramente, soggetti con testa o petto con colore diverso..sempre se non ricordo male! mi spiegheresti il motivo di tale decisione? visto che non mi pari il tipo che fa le cose cosi per fare
    RAE P66

  9. #39
    Silver master European Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Fabio Musumeci

    L'avatar di Fabio Musumeci
    Registrato dal
    16-04-10
    residenza
    Siracusa
    Messaggi
    8,876

    Quote Originariamente inviata da pol Visualizza il messaggio
    bella discussione! una domanda, mi pare di aver capito che tu Fabio non accoppi mai,o raramente, soggetti con testa o petto con colore diverso..sempre se non ricordo male! mi spiegheresti il motivo di tale decisione? visto che non mi pari il tipo che fa le cose cosi per fare
    Il mio discorso si limita solo al colore delle teste, per quel che riguarda le mutazioni (con qualche eccezione per il petto lilla) suggerisco di non insistere troppo nell'accoppiamento fra soggetti con stessa mutazione (pb x pb, o blu x blu) per non rischiare di indebolire il proprio ceppo, e piuttosto di creare e utilizzare dei buoni portatori passando per gli ancestrali.
    Per il colore della testa invece, è principalmente una questione di ordine mentale mio e del mio allevamento, dato che mi piace avere soggetti ancestrali di tutte e tre le varietà (TR, TA, TN) preferisco selezionarle accoppiando fra loro soggetti della stessa varietà, limitando così nascite inaspettate. Non è chiaro se in natura le tre forme di colore provenissero da tre distinti areali confinanti, che poi si sono sovrapposti a causa della riduzione delle zone adatte alla loro sopravvivenza, o se la condivisione dei territori sia sempre esistita, ma a quanto pare in natura le femmine tendono a preferire partner con il loro stesso colore della maschera, e ciò sarebbe stato riscontrato anche dai ricercatori che si occupano del ripopolamento dei D.di Gould, tramite l'allevamento in grandi voliere.
    Sembra che addirittura le femmine, se costrette ad accoppiarsi con maschi diversi da loro, riescano a influire sulla percentuale di maschi e femmine che nasceranno, probabilmente (suppongo io) agendo sulla propria autoregolazione termica durante la cova, proprio per favorire la loro varietà.
    Comunque, è ovvio che all'inizio bisognerebbe privilegiare fattori come taglia, piumaggio, colore e robustezza, e poi concentrarsi sulla "specializzazione" delle tre varietà, ma credo che si vogliono avere dei buoni soggetti prima o poi bisogna cominciare ad accoppiare rispettando il colore delle maschere. Io per esempio ho notato che, da quando seguo questa regola, la nascita di femmine TR e TA con maschera ipermelanica si è drasticamente ridotta.
    RNA - 442X - RAE - 0487



  10. #40
    Senior member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di smitaly

    L'avatar di smitaly
    Registrato dal
    13-11-11
    residenza
    Palermo
    Messaggi
    366

    Aggiungo qualcosa a quanto già detto da Fabio. Sebbene sia possibile accoppiare animali dal colore di testa differente, di solito questa scelta viene evitata per diverse ragioni:
    1) C'è uno studio della Dott.ssa Sarah Pryke, ricercatrice del "Save the gouldian fund" (disponibile sul loro sito internet), sulla scelta dei partners in base al colore della testa, che in estrema sintesi, dimostra che le femmine, se libere di scegliere, tendono a scegliere partners dallo stesso colore della testa: ove ciò non avvenga, la prole di solito nei suoi studi è risultata inferiore di numero, prevalentemente composta da maschi, ed in alcuni casi più debole (oltre agli effetti sul sesso dei nascituri citati da Fabio - lo studio cui facciamo riferimento è lo stesso);
    2) Accoppiando teste lipocromiche con testa nera vi è una elevata probabilità di ottenere maschere sporche;
    3) Accoppiando TR x TA o viceversa, alcuni affermano che i colori si "sporchino".

    Detto questo, anche io, se posso, accoppio per il medesimo colore di testa, tuttavia ricorro anche ad accoppiamenti tra esemplari con teste diverse per specifiche ragioni selettive, ad esempio per traslare una mutazione da una testa all'altra, piuttosto che, nel caso di maschi TR con filetto scarso, li accoppio con femmine TN per cercare di recuperare un po' di filetto nero (questo talvolta ha l'effetto di generare delle femmine TR con testa ipermelanizzata, le c.d. teste di velluto, che in esposizione vanno penalizzate, ma che risultano veramente utili per migliorare dei maschi dal filetto scarso). Ovviamente, con riguardo a quest'ultimo caso, vi ricorro se non ho femmine TR con maschera molto melanizzate.

    Per quanto riguarda la questione degli accoppiamenti tra mutati, preferisco fare accoppiamenti tra mutato e portatore, ma per esempio ho anche fatto coppie di blu x blu (provenienti però da blu x portatore o viceversa). Per quanto riguarda il petto, non ho mai avuto petto lilla, ma accoppio senza troppi problemi petti bianchi con petti viola, se ciò mi serve a portare il petto bianco su una mutazione, oppure se il pv è/pb.
    Non noto differenze particolari sul colore del petto viola/pb. Il petto bianco, tuttavia, tende a "sporcare" se non si fanno gli accoppiamenti giusti, quindi la cosa importante è selezionare come riproduttori quelli che abbiano il petto candido, sia che si usino per fare portatori, sia che si accoppino con altri pb. Il petto bianco si accoppia senza problemi con altri petto bianco, essendo la mutazione più antica, ormai la robustezza è paragonabile all'ancestrale.
    Ho ottenuto pb stupendi da accoppiamento tra pb x pv/pb.
    Salvatore Maione

+ Rispondi
Pagina 4 di 7
primaprima 1 2 3 4 5 6 7 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi