Benvenuti sul forum dell’Associazione Ornitologica Europea – Buona navigazione a tutti gli utenti
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 7 su 7

Discussione: Deposizione prematura parrocchetti barrati

  1. #1
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Forpus&co

    L'avatar di Forpus&co
    Registrato dal
    23-01-16
    residenza
    Campania
    Messaggi
    55

    Deposizione prematura parrocchetti barrati

    Ho una femmina di barrato di 10 mesi (nata da una mia coppia circa in aprile 2015), alloggiata in una gabbia cova insieme ad un maschio del 2014, che sta mattina mi ha deposto un uovo sul fondo della gabbia.
    I due soggetti non avevano il nido a disposizione perché li consideravo ancora troppo giovane per potersi riprodurre (avevo sempre saputo che i barrati non risultavano maturi prima dei 2 anni).
    Evidentemente la femmina è già completamente fertile, e sembra anche che abbia una gran voglia di deporre.
    È possibile a quest'età?
    Ad ogni modo, mi piacerebbe salvare l'embrione trasferendo l'uovo in un nido di roseicollis che stanno cominciando a riprodursi proprio ora. Secondo voi potrebbe funzionare?
    Perché i lineola mi sembrano molto più tranquilli degli agapornis...
    Per adesso sto conservando l'uovo nell'ovatta, a testa in giù in modo che non si schiacci la camera d'aria.

  2. #2
    Amministratore
    Nazionalità:
    La bandiera di Paride

    L'avatar di Paride
    Registrato dal
    08-07-10
    residenza
    Sicilia
    Messaggi
    5,244

    In passato ho allevato i barrati.
    Le femmine raggiungono la maturità sessuale attorno al nono mese d'età mentre per i maschi bisogna attendere 12 mesi.

    I decani dell'allevamento di questo stupendo pappagallino sud americano, sono soliti affermare che è buona norma mettere in produzione soggetti con almeno due anni di età ma non certo per il raggiungimento della maturazione sessuale quanto per avere la certezza di esemplari con completo sviluppo ed una migliore condizione fisica. I miei si sono riprodotti tranquillamente ad 1 anno e non ho mai avuto nessun tipo di problema.

    E' un animale monogamo per cui la coppia, una volta formata, instaurerà un rapporto che durerà per sempre. La riproduzione in natura non è legata nè alla stagione nè alla luce ma alla disponibilità di cibo e comunque è bene non fargli superarare le due covate l'anno.

    La cassetta nido deve essere a forma rettangolare, meglio se a sviluppo orizzontale e con divisorio (ovviamente munito di foro di comunicazione) che separi la camera di cova dal corridoio di ingresso. Io utilizzavo quelle degli agapornis

    I barrati necessitano di almeno 2 cm di materiale che può essere della semplice segatura grossa depolverizzata o del fieno secco sistemato sul fondo di tutto il nido lasciandogli la possibilità di sistemarlo come credono e buttando fuori dal foro di ingresso quello che ritengono superfluo.
    Depongono da quattro a sei uova a giorni alterni che covano entrambi per circa 21 giorni.

    Quasi sempre sono dei genitori premurosi ed attenti e non ho mai avuto bisogno di far baliare le loro uova (quindi non so risponderti se i roseicollis possono baliarli).

    Se hai qualche dubbio, chiedi.


    ROE - A.O.E. 016 - F.E.O.0016SV 085AIAP 26

  3. #3
    Sostenitore del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Mark.Bassi

    L'avatar di Mark.Bassi
    Registrato dal
    16-01-16
    residenza
    Genova
    Messaggi
    217

    Ciao, anch'io ho allevato i barrati ma non ho mai provato a farli baliare dagli agapornis.
    In ogni caso, ti consiglierei di posizionare l'uovo nel nido dei roseicollis: se e quando si schiererà, valuterai se sarà necessario fornire qualche imbeccata di supporto, o addirittura se sistemare il pullo in camera calda ed allevarlo a mano.

  4. #4
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Forpus&co

    L'avatar di Forpus&co
    Registrato dal
    23-01-16
    residenza
    Campania
    Messaggi
    55

    Grazie a tutti.
    Ma non rischia la ritenzione dell'uovo a quest'età?

  5. #5
    Amministratore
    Nazionalità:
    La bandiera di Paride

    L'avatar di Paride
    Registrato dal
    08-07-10
    residenza
    Sicilia
    Messaggi
    5,244

    La ritenzione dell'uovo avviene in femmine troppo giovani o troppo vecchie, quando si depone con temperature piuttosto basse ed in presenza di infezioni dell'ovidutto.
    Infatti, l'ovidutto si contrae per permettere all'uovo di arrivare fino alla cloaca; tanto le basse temperature quanto l'età possono ridurre la capacità di quest'organo impedendo l'espulsione dell'uovo.
    Anche la carenza di calcio, selenio e vitamina E riducono questa capacità.

    Certo, il rischio c'è sempre. Sta a te mettere la femmina in condizione di poter agevolmente superare questa eventualità se dovesse accadere.


    ROE - A.O.E. 016 - F.E.O.0016SV 085AIAP 26

  6. #6
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Forpus&co

    L'avatar di Forpus&co
    Registrato dal
    23-01-16
    residenza
    Campania
    Messaggi
    55

    Grazie di tutto Paride.
    Oggi intanto siamo al secondo uovo, che ho già trasferito sotto gli inseparabili.
    Intanto posizionerò il nido alla coppia, sperando che capiscano dove deporre...

  7. #7
    Amministratore
    Nazionalità:
    La bandiera di Paride

    L'avatar di Paride
    Registrato dal
    08-07-10
    residenza
    Sicilia
    Messaggi
    5,244

    Ma figurati.
    Ti mostro - ma solo per un conforto morale - la deposizione dei miei animaletti.
    Da notare che hanno allargato il foro tra le due camere secondo il loro gradimento....


    ROE - A.O.E. 016 - F.E.O.0016SV 085AIAP 26

+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi