Nella sezione Editoriali dell’A.O.E. “”Il Bolborhynchus Lineola Lineola“” nuovo inedito editoriale a disposizione gratuita di tutti gli utenti
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 5 su 5

Discussione: roseicollis pallid blu

  1. #1
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di mangiooo


    Registrato dal
    02-03-17
    residenza
    pordenone
    Messaggi
    15

    roseicollis pallid blu

    É possibile capire nei pulli o una volta cresciuti se un soggetto blu é portatore o meno di pallid?

  2. #2
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca Marani

    L'avatar di Luca Marani
    Registrato dal
    30-06-14
    residenza
    Fidenza
    Messaggi
    1,288

    Un portatore di pallid non è rilevabile, ma la mutazione rimane a livello genotipico; se ci descrivessi la combinazione di mutazioni presenti nei genitori, potremo aiutarti ad effettuare un'analisi probabilistica.
    Saluti,
    Luca Marani.



    Il mio sito: allevamentomarani.jimdo.com

  3. #3
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di mangiooo


    Registrato dal
    02-03-17
    residenza
    pordenone
    Messaggi
    15

    Stavo valutano di mettere una femmina maggiorata con un maschio portatore di pallid che mi é "avanzato",per ingrossare il ceppo,ma mi darebbe maschi portatori e non,quindi appunto volevo sapere se magari c'era un modo per capirlo anche a livello visivo..
    Invece un altra cosa,mi hanno detto che nei roseicollis la femmina porta la taglia,questa cosa é vera?...cioè se nella coppia la femmina é più grande i piccoli tenderanno a essere più grandi? O é indifferente che sia il maschio o la femmina?
    Ultima modifica di mangiooo; 16-03-17 a 20: 30

  4. #4
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca Marani

    L'avatar di Luca Marani
    Registrato dal
    30-06-14
    residenza
    Fidenza
    Messaggi
    1,288

    Ammetto di non aver mai approfondito l'argomento, in quanto non ho mai ritenuto opportuno dedicarmi ad operazioni di incremento di taglia od alterazioni della morfologia ancestrale.

    La credenza che l'aumento di taglia risulti dipendente dal sesso del riproduttore portatore appare uniformemente diffusa in tutte le specie aviarie (e non solo): la teoria che la madre incida maggiormente sulla stazza dei figli mi è spesso stata esposta da allevatori di canarini, estrildidi, indigeni, Psittacidi, galliformi e perfino specie cunicole.
    Personalmente riservo molti dubbi sull'effettiva veridicità di tale tesi, poiché in ambito scientifico e genetico non vi è alcuna conferma certa.
    Nella mia personale esperienza ho sempre osservato come non vi siano sostanziali differenze tra le capacità ereditarie di maschio e femmina in ambito di taglia.
    Certamente, anche ammettendo che vi sia un fondo parziale di verità, esso non risulterebbe molto rilevante per un piccolo allevatore senza particolari mire selettive.
    Saluti,
    Luca Marani.



    Il mio sito: allevamentomarani.jimdo.com

  5. #5
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di mangiooo


    Registrato dal
    02-03-17
    residenza
    pordenone
    Messaggi
    15

    Ok,grazie mille delle risposte.

+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi