Nella sezione Editoriali dell’A.O.E. “”Il Bolborhynchus Lineola Lineola“” nuovo inedito editoriale a disposizione gratuita di tutti gli utenti
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2

Discussione: Storno

  1. #1
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di Cottilu


    Registrato dal
    29-10-17
    residenza
    Sassoleone, località Cuviolo
    Messaggi
    1

    Storno

    Buongiorno a tutti,
    sono appena entrata nel gruppo.
    Cerco informazioni riguardo agli storni.
    Quest'estate ne ho raccolto uno piccolo un po' malandato con una zampina offesa, l'ho rimesso in sesto e un bel giorno, cresciuto, ha preso il volo dalla finestra della stanza dove lo tenevo: questo è stato un successo. Qualche tempo dopo ne ho salvato un altro dalle fauci della mia cagnona che, stordita dalla voce acutissima del pullo, me lo ha letteralmente sputato nelle mani. Ho allevato anche questo con una zampina ferita e un'ala messa non troppo bene. Questo è cresciuto, ha fatto la muta, ora è un bell'esemplare pasciuto, le zampine sono a posto ma riesce a malapena a fare dei voletti sul posto, come se non riuscisse a prendere la direzione voluta (da piccolo volava indietro o perdeva l'equilibrio, probabilmente a causa di un'aletta che rimane sempre un po' più scesa dell'altra). Quindi nonostante la finestra aperta e i richiami degli uccellini all'esterno per lui sembra impossibile poter volare fuori e condurre una vita da selvatico. Probabilmente da pullo i genitori lo avevano scartato dal nido... ora cosa mi consigliate? Non posso più tenerlo libero nella stanza con le finestre aperte: si creano montagne di guano e la temperatura è fredda. In più la stanza deve rimanere chiusa perchè girano vari gatti in casa.
    Esistono centri dove raccolgono anche queste creature (sono sugli Appennini bolognesi) o devo prendere una voliera da tenere all'interno , per poi metterla all'esterno nella stagione calda? In questo caso , per la voliera, ci sono consigli di marche che costino il giusto ma siano affidabili come durata e utilizzo?
    Un altro consiglio: da piccolo l'ho nutrito con mela, semini, carne bianca, uovo, ora soprattutto con mela, caco, uva, semi, noci, qualche insetto quando lo trovo, la carne non gli va più, e neanche qualche croccantino... va bene come dieta per l'inverno o è meglio integrare con altro?
    Grazie mille per l'aiuto!
    Ultima modifica di Cottilu; 31-10-17 a 14: 09

  2. #2
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di VolkFra

    L'avatar di VolkFra
    Registrato dal
    02-09-17
    residenza
    Assemini (Sardegna)
    Messaggi
    45

    Portesti fornirgli un pastone specifico per insettivori mischiato con il mangime in pellet sempre per insettivori. E ogni tanto dare qualche larva, lombrico, ecc
    Ti sconsiglio di portarlo in un centro di recupero per animali selvatici perchè verrebbe dato in pasto ad altri animali più "pregiati" come ad esempio i rapaci.

+ Rispondi

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi