Nuovo editoriale che condividiamo con i nostri soci e simpatizzanti, ""PIANTE E LEGNI PER VOLIERE"" - a disposizione gratuita nell'apposita sezione Editoriali dell’A.O.E
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 5 su 5

Discussione: iride forpus coelestis

  1. #1
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di enrico lippolis

    L'avatar di enrico lippolis
    Registrato dal
    09-01-18
    residenza
    juiz de fora
    Messaggi
    70

    iride forpus coelestis

    Ho notato che l'iride dei forpus coelestis in alcuni esemplari è bruno-scura, in altri castano-chiara.
    Forse dipende dall'età?
    In assenza di anellini datati, mi resta questo dubbio.....
    Immagini allegate

  2. #2
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca Marani

    L'avatar di Luca Marani
    Registrato dal
    30-06-14
    residenza
    Fidenza
    Messaggi
    1,288

    Ciao enrico, sinceramente mi cogli impreparato.
    L'iride dei forpus ancestrali è nientemeno che bruno scura... Una modificazione di genetiche che porta ad alterazioni di melanina mi pare improbabile, cosi come l'appartenenza a due differenti ceppi, dal momento che la popolazione di coelestis è localizzata in un territorio relativamente ristretto.
    Sicuro che non sia dovuto alla luce, che colpisce diversamente l'occhio? Osservando la foto che hai postato, è l'unica ipotesi che mi sento di poter sostenere.
    Hai notato esemplari che presentano tale differenza in diverse condizioni di esposizione alla luce?
    Saluti,
    Luca Marani.



    Il mio sito: allevamentomarani.jimdo.com

  3. #3
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di enrico lippolis

    L'avatar di enrico lippolis
    Registrato dal
    09-01-18
    residenza
    juiz de fora
    Messaggi
    70

    Si Luca, hai ragione, era solo una questione di luce!

  4. #4
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di enrico lippolis

    L'avatar di enrico lippolis
    Registrato dal
    09-01-18
    residenza
    juiz de fora
    Messaggi
    70

    Piuttosto il vero problema è un altro. Una coppia è decisamente più grande dell'altra, credo perchè la coppia "minuta", provenendo da uno stesso allevatore patito per le mutazioni, è stata sottoposta ad incroci consanguinei reiterati. Dai messaggi di questo sito mi sembra di aver capito che i novelli di solito assumono una dimensione intermedia tra i due genitori, e che per farli "crescere" di taglia, devo immettere taglie maggiori nelle prossime generazioni. Dico bene? Un abbraccio

  5. #5
    Cadetto del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di enrico lippolis

    L'avatar di enrico lippolis
    Registrato dal
    09-01-18
    residenza
    juiz de fora
    Messaggi
    70

    (sia la coppia minuta sia quella più grande è ancestrale, ma forse quella piccina è portatrice, e quindi consanguinea. Potrebbe essere?)

+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi