Benvenuti sul forum dell'Associazione Ornitologica Europea - Buona navigazione a tutti gli utenti.
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 9 su 9

Discussione: Canarino volante e accoppiamento fratellastri

  1. #1
    Sostenitore del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Fabio95


    Registrato dal
    08-01-13
    residenza
    Palermo
    Messaggi
    159

    Canarino volante e accoppiamento fratellastri

    Qualcuno può spiegarmi come funziona l'accoppiamento con un maschio e due femmine? Le femmine le devo separare o possono stare insieme (voliera da 1m). E poi è possibile fare l'accoppiamento tra fratellastri? (Stesso padre e madri diverse)

  2. #2
    Silver Magister Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di pierre


    Registrato dal
    03-11-09
    residenza
    loano(sv)
    Messaggi
    4,899

    l'accoppiamento volante si fa tenendo ogni femmina in gabbia singola ,il maschio si mette insieme solo x la fecondazione e durante la deposizione ,poi si rimette da solo finchè un'altra femmina inizia a fare il nido.Le femmine alleveranno i pulli da sole(non piu di 3-4 x covata) mente il maschio va tenuto da solo .tra fratellastri si può accoppiare tranquillamente.

  3. #3
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di bugio13

    L'avatar di bugio13
    Registrato dal
    06-02-09
    residenza
    padova
    Messaggi
    569

    Buonasera, torno a scrivere sul forum dopo anni di latitanza, grazie a chi mi risponderà.
    Anche io devo usare quest'anno un maschio di canarino spagnolo con due femmine, sinceramente avevo pensato di lasciarli tutti e tre assieme. Cosa rischio così facendo?
    Nel caso invece operassi come suggerito dall'utente Pierre, quanti giorni dopo la nascita dei piccoli si può rimettere il maschio con la femmina per una seconda covata? E i piccoli possono essere lasciati con la coppia o vanno per forza divisi?
    LUIGI BUGIN

    TESSERATO ASSOCIAZIONE ORNITOFILI VENETI
    RNA FEO n. 0473

    VISITATE IL MIO SITO:
    http://allevamentobugio13.jimdo.com/


  4. #4
    Amministratore
    Nazionalità:
    La bandiera di Paride

    L'avatar di Paride
    Registrato dal
    08-07-10
    residenza
    Sicilia
    Messaggi
    5,188

    Quote Originariamente inviata da bugio13 Visualizza il messaggio
    ..... sinceramente avevo pensato di lasciarli tutti e tre assieme. Cosa rischio così facendo?
    Rischi intanto che le femmine possano disturbarsi a vicenda, che possano "rubarsi" la juta dal nido (anche se messa a disposizione in abbondanza), rischi che il maschio non sappia con chi spartirsi e rischi infine covate bianche per non dire che nel disturbarsi a vicenda è insito il rischio di rottura delle eventuali uova deposte. Puoi anche rischiare che il padre non collabori nello svezzamento della prole.


    Quote Originariamente inviata da bugio13 Visualizza il messaggio
    Nel caso invece operassi come suggerito dall'utente Pierre, quanti giorni dopo la nascita dei piccoli si può rimettere il maschio con la femmina per una seconda covata? E i piccoli possono essere lasciati con la coppia o vanno per forza divisi?
    La femmina con pulli nel nido si predisporrà per una nuova covata non prima che i piccoli abbiano compiuto il 20° - 22° giorno di vita.
    E' sempre bene lasciare la coppia da sola poichè a parte il fatto che i piccoli chiederanno quasi sempre l'imbeccata dai genitori, ritorneranno sempre al nido con il presupposto logico che possano rompere le uova deposte o possano sporcare il nido e le uova con le loro deiezioni.
    Se la femmina è "buona" li terrà a distanza dal nido non facendoli avvicinare, altrimenti li vedrai tutti ammucchiati...


    ROE - A.O.E. 016 - F.E.O.0016SV 085AIAP 26

  5. #5
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di bugio13

    L'avatar di bugio13
    Registrato dal
    06-02-09
    residenza
    padova
    Messaggi
    569

    Grazie Paride.
    Quindi optando per la soluzione da voi prospettata, al compimento del ventesimo giorno dei piccoli, inserisco il maschio con la femmina e metto la griglia tra loro e i piccoli. Corretta la procedura?
    LUIGI BUGIN

    TESSERATO ASSOCIAZIONE ORNITOFILI VENETI
    RNA FEO n. 0473

    VISITATE IL MIO SITO:
    http://allevamentobugio13.jimdo.com/


  6. #6
    Amministratore
    Nazionalità:
    La bandiera di Paride

    L'avatar di Paride
    Registrato dal
    08-07-10
    residenza
    Sicilia
    Messaggi
    5,188

    Per quanto mi riguarda e parlo della mia esperienza, ho sempre inserito il maschio dopo aver separato i piccoli.
    La femmina, senza l'incentivo del nido (tolto qualche giorno dopo l'involo dei piccoli) e dedicandosi allo svezzamento dei pulletti, non ha avuto nessuno stimolo per procedere a nuova nidificazione.


    ROE - A.O.E. 016 - F.E.O.0016SV 085AIAP 26

  7. #7
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di bugio13

    L'avatar di bugio13
    Registrato dal
    06-02-09
    residenza
    padova
    Messaggi
    569

    Quindi tu mi consigli, dopo 4-5 giorni dall'involo dei piccoli, di togliere il nido, così da impedire alla femmina una deposizione di uova non fecondate. Poi, dopo la separazione dei canarini dalla madre, quindi quando hanno 35-40 giorni, reinserire il maschio.
    Confermi?

    Io pensavo alla soluzione della griglia tra coppia e piccoli per diminuire i tempi morti, soluzione da attuare quando i piccoli mangiano autonomamente, ovvero verso il trentesimo giorno di vita. Che ne pensi?
    Grazie
    LUIGI BUGIN

    TESSERATO ASSOCIAZIONE ORNITOFILI VENETI
    RNA FEO n. 0473

    VISITATE IL MIO SITO:
    http://allevamentobugio13.jimdo.com/


  8. #8
    Amministratore
    Nazionalità:
    La bandiera di Paride

    L'avatar di Paride
    Registrato dal
    08-07-10
    residenza
    Sicilia
    Messaggi
    5,188

    Fai attenzione Luigi e leggi bene: non ho detto che togliendo il nido "" impedisco "" alla femmina una deposizione di uova non fecondate.
    Ho detto che togliendo il nido, la femmina è meno stimolata nel riprendere una nuova deposizione ma che comunque si predisporrà quando i pulletti avranno attorno ai 20/22° giorno di vita.
    Io procedo alla separazione dei piccoli canarini dai genitori, al compimento del 31 giorno di vita.

    Non capisco perchè diminuire i tempi morti: quando recuperi quattro o cinque giorni che cosa hai risolto ? Pensa che questo "recupero" va sempre a discapito dei pulletti....


    ROE - A.O.E. 016 - F.E.O.0016SV 085AIAP 26

  9. #9
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di bugio13

    L'avatar di bugio13
    Registrato dal
    06-02-09
    residenza
    padova
    Messaggi
    569

    Alla fine operiamo allo stesso modo, io uso di solito inserire una griglia al trentesimo giorno e separare definitivamente i novelli intorno al quarantesimo giorno di vita.

    Sembra, fra l'altro, che non dovrò neanche utilizzare il metodo del maschio volante per quest'anno, avendo un maschio in più invece che una femmina in più.
    LUIGI BUGIN

    TESSERATO ASSOCIAZIONE ORNITOFILI VENETI
    RNA FEO n. 0473

    VISITATE IL MIO SITO:
    http://allevamentobugio13.jimdo.com/


+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi