Nella sez. Editoriali A.O.E. inserito nuovo e inedito editoriale dal titolo "TAENIOPYGIA GUTTATA – Diamante Mandarino" come sempre a disposizione gratuita per tutti i nostri utenti
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2

Discussione: DdG in voliera esterna

  1. #1
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di troglodytes troglodytes


    Registrato dal
    29-06-20
    residenza
    Bologna
    Messaggi
    1

    DdG in voliera esterna

    Ciao
    premetto di esser un neofita nel campo esotici ( ma non in ambito ornitologico)
    Vorrei acquistare alcune coppie di DdG da tenere sempre in una voliera di medie dimensioni ( lunghezza 2 metri; profondità 1 m; altezza 2 m)
    La mia intenzione sarebbe quella di tenere sempre la voliera all'esterno (estate inverno e mezze stagioni ( ammesso esistano ancora). La voliera è posizionata sotto un porticato,
    Abito sulle colline bolognesi ( 500 m di altitudine) e in inverno potrei aumentare la protezione usando un telo di nylon : ma resterebbe comunque all'esterno.
    Qualcuno ha esperienze in tal senso?
    E soprattutto, qualche allevatore ha alcuni soggetti da cedere ( nati e cresciuti rigorosamente all'esterno)?
    Al momento non sono interessato ad un allevamento sportivo ma solo amatoriale (sono uccelli favolosi nei colori e nei comportamenti)
    Grazie
    Immagini allegate

  2. #2
    Amministratore
    Nazionalità:
    La bandiera di Paride

    L'avatar di Paride
    Registrato dal
    08-07-10
    residenza
    Sicilia
    Messaggi
    5,361

    Ciao Marco
    va bene che sto in Sicilia (e quindi non faccio testo) ma quasi da sempre allevo all'esterno ed a temperatura naturale. D'inverno ho l'accortezza di sistemare il mio aviario con dei teli di naylon trasparente (quelli a metraggio per le serre) in modo che i miei piccoli amici volanti possano avere il massimo della luce e nel contempo li preservo dalle correnti d'aria. Posso dirti che quel piccolo raggio di sole invernale, fa innalzare un pò la temperatura interna. Fabione - altro amico del forum - diceva che ho un microclima eccezionale.

    Non conosco le colline bolognesi ma so di amici che allevavano i Diamanti di Gould a Roma, in gabbie chiuse con del naylon su tra lati, mentre fuori nevicava.
    L'unico consiglio da darti è quelli di prenderli al più presto per cominciare a farli acclimatare.

    In colonia si utilizzano un numero di coppie dispari, possibilmente tutti della stessa età e messi dentro tutti insieme.

    I Diamanti di Gould sono stati definiti "difficili" e "lunatici" ed "non a caso" aggiungo io... quindi metti in conto qualche insuccesso.
    Se vuoi farti una passeggiata, ho ancora tutti i soggetti nati quest'anno da cedere.........


    ROE - A.O.E. 016 - F.E.O.0016SV 085AIAP 26

+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi