“ C.I.T.E.S.” - Nuovo editoriale nell'apposita sezione e piccola guida a disposizione gratuita per tutti gli utenti che vogliono saperne di più sulle specie protette.
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2

Discussione: pratiche per un nome all'allevamento.

  1. #1
    Royal member del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di sonia

    L'avatar di sonia
    Registrato dal
    20-12-09
    residenza
    camaiore
    Messaggi
    634

    pratiche per un nome all'allevamento.

    Salve,una domanda mi è balzata in mente l'idea di dare un nome al mio allevamento,che cosa si deve fare per essere regolari? Mi potreste illuminare su questa cosa,GRAZIE.
    *- R.N.A 11 iscritta G.O.V ass.557 *-socio AODAT 023

  2. #2
    Amministratore
    Nazionalità:
    La bandiera di Paride

    L'avatar di Paride
    Registrato dal
    08-07-10
    residenza
    Sicilia
    Messaggi
    5,732

    Bella domanda, Sonia.
    Generalmente chi pratica questo hobby e detiene alcuni animali, battezza il proprio allevamento con un nome o un sostantivo solo per dare un aspetto o un indirizzo.
    Il più delle volte "il nome" serve semplicemente ad identificarlo perchè diciamolo pure (e senza temere di essere smentiti) non tutti hanno delle entrate così remunerative e conseguenti spese, tali da poterlo associare ad un vero e proprio esercizio pubblico.

    che cosa si deve fare per essere regolari?
    Regolari come animali? C.I.T.E.S. ? oppure regolari in maniera fiscale (acquisti/vendite)?
    C.I.T.E.S. ormai le conosciamo la documentazione per essere regolari in questo settore.
    In materia fiscale, nulla toglie che, nel caso, puoi sempre registrarlo all'Ufficio delle Entrate come atto privato e con il regime fiscale che vi ruota puoi anche aprire "la partita IVA" .


    ROE - A.O.E. 016 - F.E.O.0016SV 085AIAP 26

+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi