Benvenuti sul forum dell'Associazione Ornitologica Europea - Buona navigazione a tutti gli utenti.
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 1 su 1

Discussione: Border verdi e cannella

  1. #1
    Silver master European Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di marco cotti

    L'avatar di marco cotti
    Registrato dal
    06-07-07
    residenza
    invorio (NO)
    Messaggi
    6,774

    Border verdi e cannella

    I Borders verdi e cannella


    Durante la passata stagione di mostre in Inghilterra non ho visto nessun miglioramento nei Borders verdi e cannella. Tenterò con questo articolo di trasmettere ai più svegli amatori del Border alcune delle esperienze pratiche che ho acquisito nell'allevamento di questa razza durante più di quarant'anni.
    Per cominciare, non lasciatevi fuorviare da quelli che dicono che il colore è la cosa più importante nei Verdi e nei Cannella. Questi uccelli devono assolutamente conformarsi al modello del Border Fancy Canary Club, perché il colore non li porterà lontano agli occhi di un giudice che sia veramente uno specialista. A beneficio di quanti non sono al corrente dello standard che è richiesto nel libro dei regolamenti del B.F.C.C., lo riporto qui di seguito:

    «Il Border verde deve conformarsi allo standard del Club in tutti i punti, meno che per il colore. Il colore dovrà essere un ricco verde erba, profondo e uniforme in ogni parte, esente da sfumature bronzo o oliva; il pencilling sulla schiena ha da essere chiaro e distinto, ma né largo né pesante; il pencilling sui fianchi ha da essere più fine, ma in armonia con quello della schiena. Becco, zampe e piedi scuri. Becco, zampe e piedi chiari non squalificano, ma depongono a sfavore dell'uccello, a seconda dell'intensità».


    Quando uno decide quale razza di canarini intende allevare, la primissima cosa che io gli consiglio di fare è di procurarsi un disegno del modello ideale della razza. II modello deve essere attentamente studiato, fin quando lo si abbia ben fissato in mente. Sono state pubblicate molte lettere sulla stampa specialistica britannica che commentavano la taglia degli attuali Borders. Lettere simili sono apparse regolarmente per trent'anni, che io sappia. Se siete fortunati abbastanza da allevare un buon Border che si conforma al modello, questo batterà tutti i «********ni» che siano mai stati esibiti.

    Se vi mettete seriamente in testa di allevare Verdi o Cannella dovrete tenere un registro di allevamento: è indispensabile. Potete ottenere un buon Chiaro o un Macchiato per «sbaglio», se siete fortunati, ma le probabilità sono tutte contro l'ottenimento di un buon Verde o Cannella se non vi rendete conto dello stock che avete per le mani.
    Per allevare buoni Verdi o Cannella dovete conoscere la giusta sfumatura di colore che è richiesta ed essere in grado di selezionare i colori adatti nel vostro stock, per ottenere la sfumatura desiderata.

    Il verde che è richiesto è di un color erba ricco e profondo.

    Deve esserci un colore di fondo e profondo nel vostro stock, altrimenti tra i vostri intensi otterrete soggetti più sul giallo che sul verde, e i brinati sembreranno soggetti grigi più che verdi.
    Ascoltate il mio consiglio di liberarvi di questi ultimi appena possibile, finché non acquisite un po' di esperienza, perché, se li si lascia metter radice in un ceppo, presto o tardi lo portano alla rovina.
    Quando state selezionando le vostre coppie per allevare Verdi è consigliabile che siano più sullo scuro che sul chiaro. Concentrandovi su questi siete certi di ottenere un buon colore di fondo nei giovani. Ma non dovete, anno dopo anno, accoppiare solo soggetti a tinta unita: questo significherebbe andare all'estremo e condurrebbe alla produzione di soggetti di gran lunga troppo scuri.
    Quello che dovete tenere a mente è che un goccio di sangue «chiaro» (sotto forma di un soggetto «s*****» o Variegato), introdotto di quando in quando, ravviverà gli uccelli scuri nella stessa misura in cui l'introduzione di uccelli con il piumaggio
    scuro ravviva i Chiari. Queste introduzioni di Chiari contribuiscono anche ad impedire che le marcature divengano troppo pesanti.
    Un altro modo di assottigliare le marcature è l'incrocio tra due intensi, però dovete prestare particolare attenzione a che gli uccelli si prestino ad un incrocio intenso x intenso: non devono essere sottili né avere il collo lungo «da beccaccino» e devono avere un buon portamento.
    Se il pencilling fosse di cattiva qualità, provate, per una covata o due, un accoppiamento brinato x brinato. Questo produrrà un pencilling più pronunciato. Quello che a lungo andare porta allo sconvolgimento delle belle linee diritte del pencilling è la cattiva qualità del piumaggio.
    Se nei Verdi o nei Cannella viene tollerato un piumaggio scadente è impossibile esibire un soggetto di colore uniforme, e cosa c'è di peggio di un uccello a macchie? lo credo fermamente che il sangue cannella debba essere tenuto lontano dal verde, ma se il vostro stock fosse carente sotto il profilo della qualità, accoppiate il miglior maschio Cannella intenso alla vostra migliore femmina Verde brinata.
    Da questo accoppiamento tenete quante femmine vi occorrono per il vostro programma di allevamento: esse miglioreranno considerevolmente la qualità di piumaggio dello stock. I maschi saranno utili in vista di migliorare il colore e la qualità dei Chiari, ma non accoppiateli nuovamente ai vostri Verdi. Ricordate, questi uccelli sono portatori del fattore cannella e produrrebbero Verdi con una sfumatura di bronzo. Se i vostri Cannella tendessero a diventare pallidi e slavati, i maschi provenienti dall'incrocio Verdi x Cannella accoppiati con femmine Cannella renderanno più profondo il colore. Tutti i giovani Verdi presentano una distinta barratura bronzea sull'ala, un segno sicuro che sono soggetti dell'annata. Più marcata è la barratura che hanno, più io mi compiaccio, perché generalmente diventano i soggetti meglio colorati. Essi non perdono il color bronzo sull'ala fino all aprima muta da adulti. Se questo rimane, rovina un uccello che altrimenti sarebbe buono per le mostre.

    I Cannella richiedono quasi lo stesso maneggio dei Verdi, con l'unica differenza del colore. Vi dovete guardare che in loro non predomini il giallo, perché questo li rovina assolutamente. Ciò che è richiesto è un ricco e profondo color cannella. Vedrete che le più vicine al colore cannella desiderato sono sempre le femmine Cannella brinate.

    Guardatevi dal produrre soggetti con un colore di fondo verdastro. Questa è una sfumatura sbagliata e — generalmente — appare nei giovani che hanno marcature troppo evidenti e pesanti. Nei Cannella le marcature devono essere deboli e smorzate, benché, nondimeno, ben definite.

    Ho già parlato del miglior metodo per migliorare la profondità del colore, ma se questo tendesse a diventare troppo vivo e forte, consiglierei di accoppiare due soggetti brinati tra loro. Sarete sorpresi del miglioramento nei giovani, a patto che impieghiate attenzione e buon senso nello scegliere i soggetti. Assicuratevi che entrambi gli uccelli abbiano un buon portamento, perché l'accoppiamento brinato x brinato ha la tendenza a rinforzarli un po'. Non praticate questo accoppiamento con soggetti che hanno le gambe corte e tendono a stare accucciati.

    Spesso mi meraviglio che i nostri allevatori di Chiari non tengano una coppia o due di buoni Verdi o Cannella. Con questi uccelli avrebbero a portata di mano il materiale per ravvivare il colore e migliorare la qualità del piumaggio del loro stock.
    A patto che siano seguiti opportunamente durante la muta, che gli si conceda libero uso del bagno e che l'alimentazione sia completa, i Verdi e i Cannella richiedono solo un po' di preparazione per le mostre in più degli altri Borders.

    E vi posso assicurare che sul mercato c'è sempre una pronta domanda, sia di Verdi che di Cannella di alta qualità.

    da «Cage and Aviary Birds»




    Ultima modifica di marco cotti; 27-12-10 a 10: 16
    Marco Cotti FEO 0004





    http://digilander.libero.it/cocoricoland/index.htm

    http://tarantamyblog.blogspot.com/

    Dove tuona un fatto, siatene certi, ha lampeggiato un'idea.
    Ippolito Nievo

+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi