Nuovo editoriale che condividiamo con i nostri soci e simpatizzanti, ""PIANTE E LEGNI PER VOLIERE"" - a disposizione gratuita nell'apposita sezione Editoriali dell’A.O.E
+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 5 su 5

Discussione: Erbe officinali nell'alimentazione dei parrocchetti

  1. #1
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di Goliardico

    L'avatar di Goliardico
    Registrato dal
    16-11-15
    residenza
    Siena
    Messaggi
    22

    Erbe officinali nell'alimentazione dei parrocchetti

    Salve, volevo chiedervi un parere sulla nuova "moda" diffusa in campo ornitologico (in particolare con i parrocchetti australiani) di tritare le erbe officinali e aggiungerle alla miscela di semi o al pastoncino.
    Secondo voi potrebbero rappresentare una buona integrazione?
    Da quanto ho letto, le erbe più usate sarebbero: finocchio selvatico, ortica, salvia, erba medica, sedano, basilico, borraggine, menta, ecc...
    Eventualmente, sapreste dirmi le dosi più indicate per evitare di eccedere nella somministrazione?
    Che risultati si dovrebbero ottenere a seguito di queste somministazioni?

  2. #2
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca Marani

    L'avatar di Luca Marani
    Registrato dal
    30-06-14
    residenza
    Fidenza
    Messaggi
    1,288

    Chi ha detto che sono solo un'ultima moda?
    Le erbe officinali sono utilizzate ormai da tempo in campo zootecnico!

    Quelle che hai citato sono soltanto le più comuni, ma ne esistono innumerevoli varietà, ognuna con infinite proprietà.
    Possono essere somministrate insieme al pastone durante la crescita nei novelli, mischiati ai semi germinati, oppure sottoforma di ramoscelli da rosicchiare; possiamo tritarle oppure somministrarle a cubetti: ogni soggetto ha i suoi gusti, normalmente preferiscono una granulometria elevata.

    Occorre però limitare le dosi, a causa dell'alta contenuto di oli essenziali che diventano tossici in elevate quantità: personalmente le fornisco molto saltuariamente, come integrazione sporadica, ma se vogliamo utilizzarle come ingrediente nel pastone, le razioni massime sono un cucchiaino da caffè per ogni coppia.
    Alcune erbe, come le ortiche, andranno lasciate appassire prima di essere somministrate.

    Le erbe officinali ci permettono di apportare alla dieta una miriade di sostanze nutritive fondamentali, come vitamine e minerali, più carenti in altri tipi di vegetali.

    Spero di esserti stato d'aiuto.
    Ultima modifica di Luca Marani; 01-12-15 a 23: 43
    Saluti,
    Luca Marani.



    Il mio sito: allevamentomarani.jimdo.com

  3. #3
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di Adrianguerra

    L'avatar di Adrianguerra
    Registrato dal
    09-10-15
    residenza
    Portosangiorgio
    Messaggi
    26

    Io in questo periodo sto usando il basilico e l'organo nel pastone per gli agapornis.
    Mi sto trovando bene.
    A presto

  4. #4
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di Goliardico

    L'avatar di Goliardico
    Registrato dal
    16-11-15
    residenza
    Siena
    Messaggi
    22

    Grazie a tutti.
    Farò come mi avete detto.
    Sarebbe meglio fornire una sola erba alla volta oppure posso fare dei mix da conservare in congelatore?

  5. #5
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca Marani

    L'avatar di Luca Marani
    Registrato dal
    30-06-14
    residenza
    Fidenza
    Messaggi
    1,288

    Sarebbe ottimo comporre un mix formato da 2-3 erbe, da aggiungere al pastone appena prima della somministrazione.
    Saluti,
    Luca Marani.



    Il mio sito: allevamentomarani.jimdo.com

+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi