Inedito editoriale dal titolo "TARMA DELLA FARINA" a disposizione gratuita per tutti i nostri utenti nella sez. Editoriali A.O.E. all'interno della "Nuova Segreteria AOE"
+ Rispondi
Pagina 1 di 3
1 2 3 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 28

Discussione: Giornata tipo della nostra Cenerina, comportamenti vari, usi e costumi.

  1. #1
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di sat6419


    Registrato dal
    13-09-17
    residenza
    Verona
    Messaggi
    19

    Giornata tipo della nostra Cenerina, comportamenti vari, usi e costumi.

    Solitamente la mia compagna va a lavorare presto ed esce di casa intorno alle 6, non fa colazione in casa e fa il minor rumore possibile, la gabbia è coperta per intero con un tessuto doppio in cotone di colore nero con cerniere.

    Io mi alzo alle 7, inizio a prepararmi la colazione e preparo la frutta tagliata a pezzettini per Gosha (mela, pesca, uva, in base a quello che c'è in casa), tolgo la copertura, alzo la tapparella che è abbassata per metà quindi c'è già un po' di luce e dopo alcuni minuti accendo una delle due lampade uv. Cambio l'acqua e metto la frutta, all'interno della gabbia c'è sempre la scodellina con i semi vari di ottima
    qualità. Faccio colazione e poi concedo alcuni minuti di coccole per la piccolina, accendo la seconda lampada UV e alle 7.20 circa esco con qualche piccola supplica a restare.

    Intorno alle 11 rientra la mia metà e la fa uscire dalla gabbia, all'ora di pranzo si passa a fornire verdura di varia tipologia o legumi. Il resto della giornata sui vari trespoli, uno è un bell'alberello in legno di pianta del caffè, un altro un trespolo tradizionale e poi quello presente sopra la gabbia, su tutti quanti ci sono ciotole con il mangiare. All'ora di cena la lasciamo in salotto con il suo pasto perché non riusciremo a mangiare con la sua presenza sulla tavola.
    Si arriva alle 20.30 circa, spegniamo tutte le luci e resta acceso il televisore, fino all'altro giorno la si metteva dentro la gabbia intorno alle 21 e fino a quell'ora stava con noi sulla spalliera del divano o appollaiata sui nostri piedi però si lamentava quando la prendavamo per metterla a dormire, la gabbia confina con il salone e noi siamo soliti vedere sempre film o serie televisive in dvd.

    Ieri sera abbiamo provato a tenerla per tutta la serata e lei dopo aver passeggiato un po' sulla copertina si è appollaiata sui piedi della mia metà e li è restata fino alla fine del film circa le 22.45 ora in cui l'abbiamo messa nella sua gabbia, questa volta le lamentele sono state pressoché inestistenti, un paio di gracchietti piccoli e la si è messa a letto.

    Quando invece la mia consorte non va a lavorare di mattina presto la sveglia intorno alle 9 - 9.30.

    La sera quando rientro mi vola incontro e si mette sulle spalle in cerca di coccole, stessa cosa quando rientra la mia metà dal lavoro il fine settimana dove sono io a stare in casa. Quello che è certo è che non la si può coccolare o toccare se non è lei a volerlo altrimenti la beccata è certa, con la mia metà è meno violenta e si fa toccare di più, sicuramente perché stanno molto più tempo insieme.

    Alcune volte l'ho ripresa in maniera un po' brusca, in casa ci sono moltissimi oggetti delicati e molti mobili su cui non deve salire e la pazienza ogni tanto va a farsi benedire. Dopo questi rarissimi eventi ho notato che ogni tanto mi volava contro come se volesse venirmi addosso e all'ultimo virava ma mi sfiorava con le ali o con le zampette, insomma una sorta di ripicca fisica, stessa cosa il giorno dopo poi basta.

    Quando non è presente la mia metà, il fine settimana la faccio uscire io e fin qua tutto bene, quando invece è il momento di metterla in gabbia perché devo uscire per andare a prendere al lavoro la mia consorte, non ci sono santi, non vuole farsi prendere, inizia a volare in tondo sulla stanza, poi alla fine la prendo e tra gracchiate di arrabbiatura e qualche beccata tostina riesco a sistemarla.

    Alcune volte siamo riusciti insieme e la mia consorte anche da sola a portarla fuori con le apposite bretelline e si è comportata sempre bene, non ha quasi mai volato e saltava da uno all'altra sulle nostre spalle. Anche qui però non sempre accetta di buon grado d'undossare il corpetto, l'ultima volta non ne ha voluto sapere e non è stata portata fuori. Qualche giorno fa ho preso in mano le bretelline che stavo facendo vedere a mio cugino e Gosha che era sul trespolo davanti a me mi è volata contro arrabbiata.

    Sempre in seguito alla visita di mio cugino appena entrato Gosha gli è volata sulle spalle e praticamente è quasi sempre rimasta sulle sue spalle mordicchiando ogni tanto delicatamente le orecchie, senza fare alcun male, se la facevi allontanare ritornava sulle spalle di mio cugino.

    Un evento imprevisto. Qualche giorno fa la mia consorte era intenta ad espletare dei mestieri in casa e Gosha era sulla sua spalla, ad un certo punto è uscita fuori in balcone a sbattere uno strofinaccio ed è rientrata alcuni secondi dopo. Appena rientrata si è ricordata che il Cenerino era sulla sua spalla ma non è volato via.

  2. #2
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca Marani

    L'avatar di Luca Marani
    Registrato dal
    30-06-14
    residenza
    Fidenza
    Messaggi
    1,288

    Ciao Sat,
    tanti complimenti per i tuo cenerino: questi intelligentissimi animali non smettono mai di sorprenderci per l'attaccamento che possono dimostrare nei confronti dell'essere umano.
    Al momento anch'io mi sono deciso a mantenere un esemplare allevato a mano, giovane di grande alessandrino mutilo di una zampa dal 15° giorno di vita: per via del grande valore affettivo non ho potuto cederlo ed ora mi segue ovunque vada.
    E' incredibile poter constatare che, già ad 8 mesi di vita, tenta di articolare qualche parola.

    Nel forum ci sono molti altri amici che detengono un cenerino Pet e sono sicuro che potrete scambiarvi esperienze e opinioni.
    Solo una curiosità: oltre al rifiuto nell'indossare la pettorina (del tutto comprensibile per volatile abituato ad avere il pieno dominio delle sue facoltà), mostra qualche accenno di timore nei confronti del mondo esterno?
    Ultima modifica di Luca Marani; 21-09-17 a 09: 04
    Saluti,
    Luca Marani.



    Il mio sito: allevamentomarani.jimdo.com

  3. #3
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di sat6419


    Registrato dal
    13-09-17
    residenza
    Verona
    Messaggi
    19

    Difficile poter asserire se era timorosa o stupita.
    Si erano fatte 2-3 uscite sul balcone per vedere come si comportava, siamo al secondo piano, con la pettorina indossata e se ne stava ferma sulla spalla, non ha mai accennato a voler volare via. Si guardava intorno, attratta di più dal rumore di qualche veicolo che transitava sulla via.
    La prima volta; siamo usciti sul pianerottolo, si è preso l'ascensore, poi siamo usciti in strada e non ha battuto ciglio, era sulla spalla di mia moglie immobile e tranquilla con la testolina che ogni tanto si girava, specialmente se transitava un auto. Vicino casa c'è un parco giochi molto carino e mentre ci dirigevamo li ogni tanto saltellava sulla mia spalla per poi tornare su quella di mia moglie. Una volta giunti in questo giardino dove ci sono i classici tavoli in abete con le panche ci siamo seduti e lei è scesa sul tavolo per poi ritornare sulla spalla. Abbiamo provato a farla camminare sull'erba ma non le andava. Si è provato a farla andare su un'altalena ma anche qui non le andava. Ci siamo stati una ventina di minuti poi ha iniziato un po' ad agitarsi e siamo tornati a casa.

    La seconda volta invece si è fatto un percorso più lungo costeggiando anche un canale d'acqua che è a ridosso di una ciclabile e pedonale, un paio di persone ci hanno fermato incuriosite per chiedere qualche notizie e non si è mai scomposta o ha tentato di volare via.

    Quelle che non mancano mai sono le varie cacchette!

    Un Parrocchetto quindi, esatto? Quindi si regge sempre su una zampetta.

    Ti sei cimentato nel portare fuori il Tuo?

  4. #4
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca Marani

    L'avatar di Luca Marani
    Registrato dal
    30-06-14
    residenza
    Fidenza
    Messaggi
    1,288

    La mia domanda era scaturita da alcune esperienze nell’allevamento a mano di pulli di cenerino: ho spesso notato che i giovani entro i 4-5 mesi di vita si dimostrano particolarmente timorosi dinnanzi a grandi spazi a cielo aperto e preferiscono restare in ambienti famigliari, chiusi e accoglienti.
    Ho inoltre notato che un simile atteggiamento risulta tipico in tutti gli Psittacidi d’origine tropicale e arboricola (cenerini, poicephalus, pionus), i cui riproduttori mantenuti in voliera manifestano una particolare predilezione per gli alloggi riparati e poco illuminati.

    Purtroppo non ho mai avuto modo di appurare se tale timore venisse accentuato o inibito con la maturazione psicologica dei soggetti Pet, dal momento che sono solito ricorrere all’allevamento artificiale solo con sporadicità e ho sempre tentato di trovare una sistemazione adeguata ai novelli svezzati.
    Evidentemente il tuo cenerino non mostra un comportamento analogo a quello che avevo rilevato in diversi soggetti, quando la permanenza in spazi vasti e sconosciuti, scatenava talvolta mero terrore!

    Il mio parrocchetto sembra essersi stabilizzato e aver acquisito confidenza con le più banali attività di routine: utilizza becco e zampa destra come mezzi di locomozione, servendosi occasionalmente dell’ausilio delle ali per mantenere l’equilibrio.
    Nonostante l’attività motoria che cerco sempre di stimolare e le esercitazioni finalizzate a rinforzare la muscolatura alare, non ha mai acquisito confidenza col volo, comprensibilmente preferendo rimanere statico sulla spalla o posatoio. Si mostra attivo e curioso nei confronti del mondo esterno, nel quale si è talvolta avventurato rimanendo saldamente “ancorato” al mio braccio.
    Non vorrei ora andare off-topic, ma mi riprometto di raccontarvi tutta la vicenda in un post dedicato., se lo riterrete interessante.

    Ci farebbe piacere, se vuoi e puoi, vedere qualche foto del tuo fantastico cenerino!
    Un animale così amato e ben curato merita senz’altro spazio su questo forum…
    Saluti,
    Luca Marani.



    Il mio sito: allevamentomarani.jimdo.com

  5. #5
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di sat6419


    Registrato dal
    13-09-17
    residenza
    Verona
    Messaggi
    19

    Pare che i giochi siano fatti! Salvo quando sta su qualche trespolo a mangiucchiare sta sempre sulla spalla della mia consorte, ovunque vada.
    Solo lei riesce a prenderla tra le mani e sbaciucchiarla, a me non è permesso e non ci provo neanche perché le beccate sono toste. Si fanno di quelle parlate fra di loro anche per più di mezz'ora ognuna con il suo linguaggio, di parlare per il momento niente.

    E' capitato di lasciare la finestra aperta del balcone per errore e quando è arrivata in volo nella stanza non ci ha proprio fatto caso e si è seduta su una sedia nonostante la mia metà era appena entrata da fuori

    La sera si "guarda" la televisione con noi stando appollaiata sulle gambe di mia moglie, ogni tanto all'inizio si fa qualche camminata sulle gambe avanti e indietro e poi si ferma in prossimità dei piedi; ogni tanto rilascia una cacchetta delle dimensioni di un fagiolo circa 3 o 4 a serata.

    Oramai si è compreso che quando sculetta sta per rilasciare i suoi escrementi, si hanno 2-3 secondi per parare il colpo e al limite mettere la mano sotto, altrimenti spugnetta o salvietta. Verso le 22 - 22.30 la si mette nella gabbia che viene coperta con un telo fatto su misura.

    La mattina quando mi tocca sono io a svegliarla e preparargli ilprimo pasto, si fa fare delle coccole stando all'interno della gabbia ma ci prova ad uscire, quando me ne vado un lamento mi accompagna, purtroppo si deve andare al lavoro.

    Ecco, quando torno a casa la sera invece come sono entrato mi vola incontro e si mette sulla spalla facendomi delle coccole e ricevendole a sua volta, non se ne va se non la prende mia moglie, è quasi l'unica occasione in cui posso accarezzarla e coccolarla al di fuori della gabbia, d'altronde ci passo poco tempo rispetto alla mia Lei.

    Comunque confermo che in qualsiasi posto e stato sia se mi avvicino e tiro fuori la lingua questo la fa diventare dolcissima e ci si scambia effusioni molto "intime".

  6. #6
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di sat6419


    Registrato dal
    13-09-17
    residenza
    Verona
    Messaggi
    19

    Ciao! Io sono Gosha!




  7. #7
    Staff del Forum
    Nazionalità:
    La bandiera di Luca Marani

    L'avatar di Luca Marani
    Registrato dal
    30-06-14
    residenza
    Fidenza
    Messaggi
    1,288

    Complimenti, hai veramente un bel cenerino.
    E' molto significativo l'attaccamento estremo che serba nei vostri confronti, ma ti consiglio di non eccedere nella confidenza, perché talvolta i nostri animali possono rivelare comportamenti inaspettati e sfuggire al nostro controllo in pochi attimi: mantieni sempre un occhio di riguardo verso le possibili vie di fuga e rimani sempre all'erta in tutte le occasioni.

    Non conosco il sesso del tuo cenerino, ma immagino sia femmina, legittimando in parte le feroci beccate che a sangue freddo vi sferza periodicamente... solitamente le femmine risultano più propense a comunicarvi il suo fastidio in modo "molto concreto".
    Saluti,
    Luca Marani.



    Il mio sito: allevamentomarani.jimdo.com

  8. #8
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di sat6419


    Registrato dal
    13-09-17
    residenza
    Verona
    Messaggi
    19

    Caro Luca la tragedia si è compiuta! Con qualche ora di anticipo hai profetizzato quanto poi è accaduto.

    Ieri sera torno a casa e non c'era nessuno, finestre semi aperte, porta di casa non chiusa a chiave, le bretelline di Gosha sul tavolo, provavo a telefonare ma non mi rispondeva nessuno, poi mi sono messo sul balcone e ad un tratto o visto mia moglie, l'ho chiamata e quando si è girata vedendola in viso mi si è gelato il sangue e ho compreso l'accaduto.

    Come ho scritto Gosha si era attaccato molto alla mia metà e andava sempre dove andava lei, persino in bagno. Ogni tanto quando si è in cucina la lasciamo fuori nel soggiorno altrimenti non si riesce a fare niente, già un paio di volte era accaduto che nonostante chiudessimo la porta Gosha si fiondava dentro passando per il poco spazio rimasto prima che si chiudesse.

    Verso le 16 è accaduto lo stesso ma la porta finestra che è di fronte alla porta era aperta e il pappagallo è riuscito ad entrare nonostante la porta si stesse chiudendo facendo un dritto fuori dalla finestra.

    E' stata fuori fino alle 19 poi si è scurito tutto ed è rientrata disperata.

    Siamo in quartiere di città con qualche albero sparso qua è la e centinaia di balconi, sarà assai improbabile ritrovarla.

    Ieri sera ho trasmesso a mezzo PEC la denuncia di fuga al Corpo Forestale.

    Un saluto e grazie per i Tuoi interventi.

  9. #9
    Junior Member
    Nazionalità:
    La bandiera di sat6419


    Registrato dal
    13-09-17
    residenza
    Verona
    Messaggi
    19

    Premessa; Gosha è uscito in nostra compagnia 5-6 volte per il quartiere con un raggio di 1 km per 180°.

    Quel giorno mia moglie aveva bruciato qualcosa che stava cucinando per questo ha spalancato la porta finestra e poi era tornata in soggiorno con la nostra figlioletta, poi ritornando in cucina non è stata così veloce ne chiudere la porta e Gosha che la segue sempre si è infilato com'era riuscita a fare altre volte fuoriuscendo dalla finestra questa volta.

    A questo punto ripensando a tutto ho tratto queste considerazioni.

    Una volta fuori di fronte a circa 10 metri c'è un altro condominio con balconi e poco più a sinistra tra i due palazzi c'è un bel pino alto quanto i condomini da 6 piani.

    Il pappagallo esce e vira subito a destra (si trova sopra il cortile dei garage), per poi ritornare indietro oltrepassare il nostro condominio e virare a sinistra volando sopra una strada, mia moglie è corsa in soggiorno, è uscita sul balcone e lo ha visto mentre continuava a volrare seguendo la strada, lunga un 150 m. circa però prima di vedere dove si dirigeva è scesa ma chiamente nel frattempo ha continuato a volare e non si sa da che parte si sia diretto.

    Se fosse solo uscito erroneamente si sarebbe fermato nei pressi, su qualche balcone, sul pino, tempo fa la mia consorte usci sovrapensiero proprio su quel balcone con il pappagallo sulla spalla e questo rimase li.

    Tutte queste manovre mi fanno pensare che sapeva dove voleva andare.

  10. #10
    Amministratore
    Nazionalità:
    La bandiera di Paride

    L'avatar di Paride
    Registrato dal
    08-07-10
    residenza
    Sicilia
    Messaggi
    5,357

    Ho letto con interesse la discussione, assaporando tutte le novità giornaliere che può apportare un animale così intelligente.

    Poi ho letto del "fattaccio" e mi dispiace davvero tanto.
    So bene la tristezza che ci affligge quando succedono queste brutte storie.
    Vi auguro un ritrovamento al più presto.


    ROE - A.O.E. 016 - F.E.O.0016SV 085AIAP 26

+ Rispondi
Pagina 1 di 3
1 2 3 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi